Rediscovering milk: il futuro abita qui

[6 marzo 2014]

Rediscovering milk: questo il titolo del grande evento organizzato poche settimane fa a Yokohama (Giappone), in occasione del Word Dairy Summit. Nel corso dell’annuale appuntamento della FIL-IDF (International Dairy Federation), davanti ad una platea di circa 2.000 persone provenienti da tutto il mondo, il Presidente e CEO del gruppo Tetra Pak, Dennis Jönsson, ha parlato del futuro del settore.

«Il latte non alimenta e nutre solo il corpo, ma intere società ed economie e per continuare a farlo, in un panorama in cui la domanda mondiale è in continua crescita, bisogna seguire tre strade. Quella dell’innovazione, che deve essere continua e costante per rispondere ai rapidi cambiamenti e ai bisogni di un numero di persone sempre maggiore. Quella della tecnologia, che deve aiutarci a ridurre gli sprechi, a massimizzare la sicurezza e a raggiungere sempre più persone con prodotti di qualità. Quella della collaborazione, perché solo lavorando insieme saremo in grado di rispondere alle sfide del futuro».

Jönsson ha ricordato che se da un lato la domanda mondiale è in crescita – in alcuni paesi dell’Asia, dell’Africa e dell’America Latina con tassi annuali a due cifre – dall’altro aumentano costi e pressione competitiva. Senza dimenticare l’accresciuta consapevolezza dei consumatori per i temi della sicurezza alimentare e del rispetto dell’ambiente.

Secondo Tetra Pak nei prossimi 3 anni la domanda di latte e derivati crescerà del 2,5% all’anno. Nel 2016 il consumo di latte sfiorerà quindi i 310 miliardi di litri. Una crescita trainata dai Paesi in rapido sviluppo come Cina, India, Indonesia e Brasile, dove stanno aumentando rapidamente i redditi e l’ampiezza della middle class. Una nuova generazione istruita si affaccia al mercato dei prodotti lattiero caseari di qualità e diventa il driver del mercato futuro.

Bisogna quindi essere in grado di rispondere a questa domanda, con i prodotti giusti, al giusto prezzo.

«In un’epoca di aumento dei prezzi delle materie prime e di forte concorrenza, dobbiamo migliorare i nostri prodotti e servizi senza aumentare significativamente i prezzi. Questa è la sfida del futuro

Una sfida che passa attraverso la riduzione degli scarti alimentari, l’etichettatura ambientale credibile, l’uso di materiali rinnovabili e il riciclo degli imballaggi.

TETRA PAK IN ITALIA

1965: anno di inaugurazione dello stabilimento di produzione a Rubiera (RE)

1° stabilimento operativo fuori dai confini svedesi e 3° al mondo in ordine di importanza

Oltre 320 milioni di Euro di fatturato (2012)

416 dipendenti

4,5 miliardi di contenitori immessi sul mercato (2012)

Piu’ di 100 clienti

(Publiredazionale)