Contro gli incendi in Toscana scatta il divieto assoluto di accensione fuochi

La Regione: «Chiunque avvistasse focolai è pregato di segnalarli al numero verde 800.425.425»

[2 luglio 2018]

Con l’arrivo di luglio l’allerta per contrastare possibili – e sempre più spesso devastanti – incendi torna al suo massimo: dal primo del mese al 31 agosto vige infatti in Toscana il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali; come spiegano dalla Regione è inoltre vietata accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate. Anche in questi casi vanno comunque osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

La mancata osservanza del divieto comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dalle disposizioni in materia: è necessario inoltre sottolineare che in base all’indice di pericolosità registrato a fine agosto la Regione potrà inoltre prolungare il periodo di divieto assoluto, anche per singolo territorio comunale.

A chiunque avvistasse o si trovasse nei pressi di focolai di incendio, la Regione chiede invece di segnalarli al numero verde 800.425.425 della Sala operativa regionale antincendi boschivi.

Da ricordare che, con l’entrata in vigore delle modifiche al regolamento forestale adeguato alla normativa nazionale, sono state eliminate le deroghe che prevedevano la possibilità di accendere fuochi in determinate fasce orarie o a certe distanze dal bosco mentre sussiste quella che prevede l’autorizzazione per attività di campeggio anche temporaneo e fuochi anche pirotecnici, tramite autorizzazioni degli enti competenti che contengano le necessarie prescrizioni e precauzioni da adottare per scongiurare qualsiasi rischio di innesco di incendio.