Diritto e gestione dell’ambiente e del territorio: il master dell’Università degli Studi di Urbino

Conoscere è essenziale per legiferare, decidere e operare in ambito ambientale

[26 luglio 2018]

La corretta gestione dell’ambiente e del territorio, con un approfondimento particolare al sistema della tutela integrale e alla gestione delle aree protette, non poteva non divenire un percorso di Alta formazione con sede in Abruzzo. Tra aree protette e in un contesto regionale ad alta valenza naturalistica e culturale prende, così, avvio il master di II livello in Diritto e gestione dell’ambiente e del territorio.

L’iniziativa, riconosciuta con l’alto patrocinio della Regione Abruzzo, diparte da una collaborazione intensa che è stata stretta tra la Fondazione Studi Giuridici “Vincenzo Gentile”, emanazione dell’Ordine degli avvocati di Lanciano, e l’Università degli Studi di Urbino Calo Bo, molto legata al territorio frentano e particolarmente sensibile allo sviluppo di percorsi formativi e di ricerca anche in materia ambientale e culturale.

L’obiettivo perseguito è quello di preparare operatori giuridici e tecnici in grado di promuovere, in concreto, lo sviluppo del Diritto dell’ambiente, favorendo la circolazione della conoscenza degli aspetti istituzionali e normativi nella gestione delle problematiche ambientali. Conoscere è essenziale per legiferare, decidere e operare in ambito ambientale, come in ogni altro settore ove le componenti scientifiche e tecnologiche sono rilevanti. In particolare, nell’ambito della normativa ambientale: a) si prevedono spesso “clausole di progressivo adeguamento” della norma in base a nuove conoscenze scientifiche e tecnologiche (ciò comporta l’acquisizione continua di competenze multidisciplinari e il lavoro d’equipe); b) i principi di prevenzione e di precauzione devono orientare le scelte e impongono di tenere in considerazione ogni sviluppo della conoscenza (ciò comporta un costante aggiornamento professionale); c) nuove informazioni possono richiedere l’adozione di misure supplementari o sostitutive che l’operatore deve essere in grado di proporre e di valutare; d) la normativa tecnica è quasi sempre essenziale per l’applicazione della legislazione ambientale di settore e non costituisce una semplice appendice dimostrativa (ciò impone un dialogo costante tra amministrazioni e consulenti tecnici); e) la norma ambientale implica conoscenze dirette (quindi una specifica formazione del giurista, dell’operatore e del pubblico amministratore) e conoscenze mediate attraverso l’intervento di comitati tecnici (consulenti, esperti, periti).

Il master è rivolto in prevalenza a laureati in possesso di laurea quadriennale o magistrale, dipendenti delle pubbliche amministrazioni, liberi professionisti iscritti agli ordini, imprese operanti nel settore.

Il master intende produrre quelle professionalità che sempre più vengono richieste dalle amministrazioni pubbliche e dalle imprese che intendono contribuire alla miglior gestione delle aree a tutela integrale o a sublimare la sostenibilità dello sviluppo, cogliendo tutte le opportunità che la tutela dell’ambiente offre in termini d’incentivi, di miglioramento del processo produttivo e del prodotto (emas e marchio ecologico), di competitività nel mercato globale.

Il master, concepito nell’ottica multidisciplinare, oltre all’approfondimento delle tematiche connesse all’urbanistica, edilizia, lavori pubblici e assetto del territorio, nonché alla gestione delle aree protette, e tutto ciò nell’ottica europea, nazionale e regionale, ha contemplato l’inserimento di moduli quali: economia dell’ambiente, filosofia e psicologia dell’ambiente, per rispondere meglio all’approccio olistico che le peculiarità della materia impongono.

Il master è stato accreditato dal Consiglio nazionale forense e gode del patrocinio del Consiglio degli ordini forensi d’Abruzzo, dell’Unione interregionale degli ordini forensi del Centro-Adriatico, di Legambiente, del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e del Parco Nazionale della Maiella.

Per informazioni ed iscrizioni: https://www.uniurb.it/corsi/1755301