Installazione impianti eolici, anche le disposizioni specifiche devono essere sottoposte a Vas

[28 ottobre 2016]

Il decreto regolamentare contenente varie disposizioni relative all’installazione di impianti eolici – disposizioni che devono essere osservate nel contesto del rilascio di autorizzazioni amministrative – deve essere sottoposto a una Valutazione ambientale strategica (Vas) visto che rientra nella definizione di piano o programma ai sensi della direttiva europea.

Lo ricorda la Corte di Giustizia europea che conferma la posizione dell’avvocato generale Juliane Kokott in riferimento alla controversia su alcune disposizioni in materia di impianti eolici nella regione belga della Vallonia. Si tratta di disposizioni che riguardano anche misure di sicurezza, di controllo, di rimessione in pristino e di sicurezza, nonché norme in materia di inquinamento acustico definite con riferimento alle aree planologiche. Disposizioni emanate, però, senza Vas, senza, quindi la partecipazione del pubblico.

Per questo il giudice Belga nel rimettere la questione alla Corte Ue chiede se un decreto del genere ricade nella nozione di piani e programmi, ai sensi della direttiva Vas.

La Vas è un importante strumento ai fini dell’integrazione delle considerazioni in materia di ambiente nell’elaborazione e nell’adozione di taluni piani e programmi. E’ uno strumento che si ispira ai principi comunitari della prevenzione, della precauzione, dello sviluppo sostenibile e di integrazione nell’ambito dell’elaborazione e adozione degli strumenti di pianificazione e programmazione.

I piani e i programmi a cui si riferisce sono quelli elaborati per la valutazione e gestione della qualità dell’aria ambiente, per i settori agricolo, forestale, pesca, energetico, industriale, trasporti, gestione dei rifiuti e delle acque, telecomunicazioni, turismo, pianificazione territoriale o destinazione dei suoli, e che allo stesso tempo definiscono il quadro di riferimento per l’approvazione, l’autorizzazione, l’area di localizzazione o comunque la realizzazione di opere o interventi i cui progetti sono sottoposti a Via. E senza dubbio anche tale decreto rientra nella definizione del legislatore europeo, per cui doveva essere sottoposto a Vas.