Rifiuti, Rea spa conferita all’interno di RetiAmbiente

Donati: «Il polo impiantistico di Scapigliato, gestito da Rea Impianti Srl sarà un partner principale del nuovo gestore unico»

[4 luglio 2016]

rea spa

Durante l’ultima assemblea straordinaria RetiAmbiente Spa, svoltasi nei giorni scorsi, è stata conferita – a fronte di un aumento del capitale sociale interamente sottoscritto dai Comuni – la partecipazione totalitaria di Rea Spa all’interno del futuro gestore unico dell’Ato Costa. Con questo atto il Comune di Rosignano (socio di maggioranza assoluta di Rea Spa) e gli altri comuni soci hanno completato il loro percorso di conferimento all’interno della nuova società di ambito, che dovrà diventare il nuovo gestore unico del servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani dell’area “Toscana Costa”, che andrà dalla Lunigiana all’Isola D’Elba, abbracciando i territori delle province di Massa Carrara, Lucca, Livorno e Pisa.

Come noto, infatti, il nuovo gestore unico del servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani dell’area “Toscana Costa” comprenderà le province di Massa Carrara, Lucca, Livorno e Pisa, affrontando nei prossimi anni un percorso di modernizzazione del servizio con particolare attenzione alla raccolta differenziata.

Per il Comune di Rosignano marittimo – come afferma l’amministrazione in una nota – e per gli altri territori, significherà affrontare nei prossimi anni un percorso di modernizzazione del servizio; particolare  attenzione sarà dedicata al raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata e di recupero dei materiali. «Con questo atto – è il commento del vicesindaco di Rosignano marittimo, Daniele Donati – inizia lo step conclusivo per la riorganizzazione del servizio di igiene urbana sul territorio e la configurazione della società RetiAmbiente Spa come gestore unico di ambito. Il Comune di Rosignano in questo contesto ha svolto un’azione di primo piano, apportando il know how della propria azienda e del personale che vi lavora, valorizzando anche il ruolo del polo impiantistico di Scapigliato, gestito da Rea Impianti Srl (controllata al 100% dal Comune), che dovrà essere un partner principale del nuovo gestore unico».