Al Comune di Calcinaia riconoscimento extra per l'avvio della tariffazione puntuale

“Comune Differenzione 2016”, da Geofor un concorso per 24mila euro in beni riciclati

Differenziare e riciclare sono tutt'altro che sinonimi: il primo è un mezzo per raggiungere il secondo, il fine reale

[19 maggio 2016]

raccolta differenziata geofor

Per diffondere la conoscenza del riciclo e per mostrare la varietà di prodotti che nascono dai processi industriali a valle della raccolta differenziata, Geofor ha ideato il “Comune Differenzione 2016”: in palio ci sono 24mila euro per le tre amministrazioni che saranno riconosciute come le più virtuose, e che potranno accaparrarsi rispettivamente diecimila, seimila e quattromila euro costituiti da buoni acquisto di arredo urbano in plastica riciclata: panchine, giochi per bambini, passerelle, staccionate, cestini e oggetti di vario genere con cui è possibile dare un taglio ecologico a buona parte degli arredi urbani delle nostre città, migliorando la qualità di vita dei cittadini e al contempo finalizzando concretamente la loro raccolta differenziata.

Differenziare e riciclare, infatti, non sono certo sinonimi. Il primo termine rappresenta un mezzo per separare materiali, il secondo indica il fine – ossia recuperare materia, per reimpiegarla. In Toscana anche le plastiche più povere (il cosiddetto plasmix) vengono riciclate grazie al lavoro di Revet Recycling, dando poi vita a numerosi quanto solidi oggetti coerenti con la disciplina del Green public procurement che tutte le pubbliche amministrazioni sono (sarebbero) tenute a rispettare. Il concorso “Comune Differenzione 2016” messo in piedi da Geofor è dunque una preziosa occasione per confrontarsi con le amministrazioni comunali sull’importanza di incentivare il recupero di materia, anche scegliendo di acquistare pubblicamente quei prodotti che derivano dal riciclo.

Oltre al concorso, però, c’è di più: come comunicano da Geofor, al Comune di Calcinaia – dove è partito il progetto di pesatura puntuale dei rifiuti per conto dell’Unione dei Comuni della Valdera – verrà  riconosciuto un premio extra-concorso, ovvero un buoni acquisto di duemila euro da spendere nei prodotti verdi sopra descritti. Con il Comune di Calcinaia e avvalendosi della collaborazione col master in Gestione e controllo dell’ambiente: tecnologie e management per il ciclo dei rifiuti della Sant’Anna di Pisa, Geofor ricaverà un prototipo di metodologia lavorativa che potrà essere applicato a quei Comuni che praticano il “Porta a porta” nel biennio 2017/2018.