L'appuntamento con l'Università di Siena domattina in sala consiliare

Con Maestrale le energie rinnovabili marine sbarcano a Tarquinia

[25 ottobre 2018]

Produrre energia pulita, contrastare così i cambiamenti climatici e limitare al contempo la dipendenza energetica dall’estero: attingere al potenziale offerto dal Mar Mediterraneo in termini di energie rinnovabili marine potrebbe permettere tutto questo, e raggiungere l’obiettivo è lo scopo del progetto di ricerca europeo – coordinato dall’Ecodynamics group dell’Università di Siena – Maestrale, che domani arriverà a soffiare fino a Tarquinia.

Nella sala consiliare del Comune del viterbese è infatti in agenda per domattina (si veda il programma allegato in pagina, ndr) un evento di presentazione sulle blue energy, promosso dall’associazione Tarquinia nel cuore in collaborazione proprio con l’Ecodynamics group ed il dott. Alberto Sabino Riglietti, che modererà il dibattito aperto previsto in conclusione dell’evento.

A mostrare lo stato dell’arte del progetto Maestrale – e dunque del potenziale relativo alle energie rinnovabili marine nel Mediterraneo – saranno invece Simone Bastianoni e Riccardo M. Pulselli dell’Ecodynamics group, preceduti da una presentazione a cura di Alessio Gambetti, presidente dell’associazione Tarquinia nel cuore.

«Crediamo molto nella valorizzazione delle università e dei giovani ricercatori – commenta Gambetti –  con Maestrale tutto questo confluisce in un progetto europeo mirato allo sviluppo di energia pulita, sostenibile ed innovativa. Seguiamo questo progetto assieme al disponibilissimo dott. Riglietti da mesi, e non potevamo perdere l’occasione di portarlo a Tarquinia, offrendo alla cittadina che abbiamo nel cuore una prospettiva di sviluppo concretamente percorribile».