Crowdfunding: al centro del riuso di Mani Tese di Firenze il contributo di Banca Etica (VIDEO)

Fondi per potenziare una stazione del riuso non-profit e finanziare progetti

[16 gennaio 2018]

Il centro del riuso di Mani Tese di Firenze è uno dei 7 progetti di riqualificazione di beni immobili a scopo sociale che si sono aggiudicati il contributo di Etica Sgr, a conclusione del bando di crowdfunding “Impatto+ “Diamo forza ai beni comuni”, lanciato da Banca Etica ed Etica Sgr.

Le iniziative di riqualificazione di immobili con scopi sociali, culturali e di tutela ambientale selezionate per il crowdfunding sul network di Produzioni dal basso erano 12, e 7  hanno raggiunto la raccolta (75% del budget) necessaria per beneficiare del contributo integrativo di Etica Sgr, pari al restante 25% per l’avvio e il completamento dei progetti. Il tutto grazie al Fondo di crowdfunding e microfinanza, che eroga contributi per un valore unitario massimo di 7.500 euro.

Secondo Banca Etica, «il bando ha ottenuto risultati positivi con 105.000 euro di raccolta totale da parte dei dodici progetti partecipanti e 25.000 euro di contributo complessivo erogato da Etica Sgr, la società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Etica».

A Firenze Mani Tese ha in mente di potenziare una stazione del riuso non-profit, dove i privati cittadini possono conferire gratuitamente i propri beni in “conto donazione”, prima di decidere la destinazione. L’intento è quello di sviluppare anche aspetti “imprenditoriali” a favore di donne e giovani.

A Mani Tese Firenze spiegano che « Il centro del riuso solidale è uno spazio gestito da volontari, dove i cittadini possono portare oggetti a cui non sono più interessati ma ancora in buono stato. Vengono raccolti oggetti di tutte le tipologie (libri, vestiti, casalinghi, mobile, etc.) con la formula conto-donazione. Il bene rimane di proprietà del cittadino fino a quando viene ceduto. Gli oggetti vengono scambiati tramite donazioni. Le donazioni ricevute vengono impiegate a sostegno di progetti umanitari nazionali e internazionali gestiti da Manitese Firenze, Operazione Mato Grosso e Forum Cittadini Insieme di San Casciano. Vengono, inoltre gestite altre attività come ad esempio corsi pratici di riuso e riciclo degli oggetti per mezzo di laboratori, divulgazione e educazione del consumo crtitico mediante conferenze e seminari».

Mani Tese ha chiesto un sostegno per il finanziamento dei suoi progetti di solidarietà in corso: sovranità alimentare in Guatemala, asilo in Perù e laboratorio di riciciclo a San Casciano e per il potenziamento del centro (attrezzature per una migliore gestione del materiale, quali carrello, soppalco autoportante, tendone esterno).

Videogallery

  • Centro del Riuso Solidale di Canciulle