Dal tirocinio al tempo indeterminato: 25 giovani toscani assunti per la manutenzione delle centrali geotermiche

[27 maggio 2016]

Giovani Sì laureati assunti

Venticinque giovani toscani, ragazze e ragazzi in età compresa tra i 19 e i 29 anni, entrano a far parte con contratto a tempo indeterminato della struttura Geotermia di Enel green power. Ne dà notizia la multinazionale, sottolineando il ruolo svolto da GiovaniSì – il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani finanziato con risorse nazionali, regionali ed europee – per la buona riuscita del percorso.

Complessivamente, 9 laureati e 16 diplomati in discipline scientifiche e tecniche hanno svolto un tirocinio di 6 mesi, accumulando esperienza nel settore dell’Operation & Maintenance geotermico, dall’attività di esercizio impianto a quella di programmazione e manutenzione in base alle rispettive competenze, nelle aree geotermiche della Toscana tra le province di Pisa, Siena e Grosseto.

«Siamo molto soddisfatti – ha detto Massimo Montemaggi, responsabile Geotermia Enel green power – dell’esperienza di GiovaniSì che, fin dalla fase di selezione, si è rivelato un progetto serio e lungimirante. I 25 giovani hanno operato con serietà e professionalità, dimostrando attitudine al lavoro e grande impegno, per questo abbiamo deciso di assumerli. Si tratta di un passo importante in termini occupazionali, possibile grazie alla collaborazione tra Regione Toscana ed Enel Green Power, e rientra nel contesto più ampio del nostro piano assunzioni che negli ultimi 5 anni ci ha visti assumere oltre 200 giovani, tra diplomati e laureati». Una parte di quel più vasto e organico impegno che i territori chiedono ad Enel in fatto di ricadute occupazionali, spingendo perché il ruolo esercitato dalle imprese locali possa crescere in modo sensibile.

Nel frattempo tutti i 25 giovani hanno dato ottimi risultati, confermando l’idoneità al tipo di mansione ricoperta, ed Enel Green Power ha deciso di trasformare l’esperienza di tirocinio in assunzione con contratti a tempo indeterminato: i 9 laureati sono stati assunti questa settimana, mentre i 16 diplomati saranno assunti il 1° luglio visto che stanno concludendo l’esperienza del tirocinio.

«E’ una bella notizia e dà un’ulteriore dimostrazione della validità del progetto Giovanisì – commenta il presidente della Regione, Enrico Rossi – Queste assunzioni, che arrivano dopo i tirocini, confermano che la scelta di investire sulla realtà giovanile da parte della Regione è stata giusta e che se le istituzioni creano opportunità concrete, i giovani sono pronti a coglierle. La Toscana ha resistito meglio di altre regioni alla crisi, lo dicono anche i dati recenti sull’andamento del Pil. Questo è anche il risultato dello sforzo della Regione per sostenere il lavoro e lo sviluppo».