“Energia libera tutti” domani al Valdarno Cinema Film Festival

Sabato 29 settembre la mattinata al Cinema Masaccio sarà tutta dedicata al cuore caldo della Toscana, con un viaggio cinematografico nelle terre della geotermia

[28 settembre 2018]

Dopo il successo ottenuto presso il pubblico della XXIV edizione del festival “L’Isola del Cinema” di Roma e quello della kermesse Slow Food Terra Madre Salone del Gusto – appena conclusasi a Torino –, il docufilm Energia libera tutti sarà protagonista domani di Valdarno Cinema Film Festival.

Giunto alla sua 36esima edizione il festival rappresenta, secondo il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani,  «un’iniziativa che rilancia la dimensione del cinema toscano in uno dei centri culturali di maggiore espressione del Valdarno», rendendo San Giovanni «una vera capitale del cinema».

La manifestazione cinematografica – nata nel 1983 come competizione riservata ai soci della Federazione italiana dei cineclub, con il nome Valdarno Cine FedIC – si è, nel corso dei decenni, sempre più arricchita, proponendo anche sezioni dedicate a eventi, seminari e convegni dedicati alla settima arte, sino a divenire un appuntamento che ha ormai sempre maggior rilevanza nel panorama nazionale, grazie anche, ai grandi ospiti che, nel tempo, hanno preso parte alla manifestazione e a giurie sempre di grande di spessore.

Sabato 29 settembre, dalle ore 10 al Cinema Masaccio, la giornata del Valdarno Cinema Film Festival sarà dedicata alle energie rinnovabili: una mattinata – cui parteciperanno gli studenti delle scuole medie e superiori – interamente intitolata a Il cuore caldo della Toscana: viaggio nelle terre della geotermia, durante la quale sarà appunto proiettato il docufilm Energia libera tutti, prodotto da CoSviG (il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche) con il supporto di Enel Green Power, per la regia dei fiorentini Bruno Santini e Leonardo Scucchi.

Il docufilm, della durata di 45 minuti, esplora la Toscana dal cuore caldo attraverso il gioco del nascondino, lungo un itinerario tra le province di Pisa, Siena e Grosseto, da una centrale all’altra, da una manifestazione naturale a uno dei parchi caratteristici della natura geotermica, meraviglie narrate dalla bellezza delle immagini e dalle voci di esperti, conoscitori del territorio, rappresentanti delle aziende e delle istituzioni, ognuno con storie e mestieri diversi ma tutti accomunati dalla competenza e dalla passione per la geotermia.

Per quanti non riusciranno a seguirne la proiezione direttamente a San Giovanni Valdarno, Energia libera tutti rimane gratuitamente fruibile a questo link: https://goo.gl/4KcyA7.