Stati generali dell’efficienza energetica, di’ la tua online

[13 maggio 2014]

L’ENEA con il supporto tecnico di EfficiencyKNow sta organizzando gli Stati Generali dell’Efficienza Energetica che si terranno a Verona nell’ambito di Smart Energy Expo, la fiera internazionale sull’efficienza energetica organizzata da Veronafiere dall’8 al 10 ottobre a Verona.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di mettere a disposizione di un vasto pubblico una piattaforma di consultazione via web a supporto del conseguimento degli obiettivi individuati dalla Strategia Energetica Nazionale relativamente all’Efficienza Energetica, dal Piano Nazionale per l’Efficienza Energetica e dalla Direttiva 2012/27/UE,

Con questo strumento si vuole facilitare il passaggio dal momento programmatico a quello attuativo consentendo ad istituzioni, operatori pubblici o privati, associazioni, imprese, professionisti, istituti di ricerca e cittadini di partecipare alla discussione.

Il luogo virtuale della consultazione pubblica è la piattaforma www.statigeneraliefficienzaenergetica.it, attiva maggio, e che rimarrà aperta sino al prossimo 25 luglio.

Per partecipare al dibattito, è necessario compilare un apposito questionario presente sulla piattaforma, che è suddiviso su cinque tematiche che sono state identificate come principali aspetti da considerare per contribuire ad una migliore diffusione dell’efficienza energetica: semplificazione, finanziabilità, comunicazione, formazione e dinamiche domanda/offerta. Per ognuno dei cinque temi sono proposte  delle specifiche misure.

Le misure per la semplificazione prevedono ad esempio, di intervenire sullo snellimento della normativa e la predisposizione di un Testo Unico per l’Efficienza Energetica; la predisposizione di linee condivise e uniformi applicabili in tutto il territorio nazionale per l’applicazione della normativa sull’efficienza energetica; la promozione di audit energetici standardizzati; la diffusione del contratto di rendimento energetico tramite il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica; la promozione di partnership pubblico-private (PPP), caratterizzate da rapporti affidabili e di lunga durata, dall’integrazione agevolata di fondi pubblici e risorse private e dalla distribuzione dei rischi tra i partner; infine l’autonomia finanziaria delle Pubbliche Amministrazioni per investimenti in efficienza energetica, con la creazione di un canale d’azione non soggetto ai vincoli del Patto di Stabilità.

Nel modulo di consultazione viene richiesto di mettere in ordine di priorità le misure indicate per ognuno dei temi, se si ritiene che le misure indicate possano essere efficaci per l’attuazione del decreto di recepimento della direttiva sull’Efficienza energetica, o in alternativa di indicare quali misure si ritiene che lo possano essere o se ci sono altre misure ritenute importanti.

Dopo il 25 luglio, l’ENEA valuterà  i contributi presentati e anche in base a quanto è pervenuto procederà all’elaborazione di proposte concrete per l’attuazione della strategia nazionale ed europea sull’efficienza energetica, anche in vista dell’imminente semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea.

Per rendere più concreto il percorso di consultazione, all’interno del portale è presente anche uno spazio per la diffusione e la promozione di “buone pratiche” di efficienza energetica, sulle tematiche in consultazione, riservato agli utenti che hanno compilato il questionario.