Geotermia, con lo stop agli incentivi «in crisi l’intera economia di tutti i comuni geotermici»

Per il sindaco Giacomo Termine questa fonte rinnovabile «rappresenta lo sviluppo, è il futuro, lo strumento per crescere in un ambiente pulito»

[5 novembre 2018]

Anche il sindaco del Comune geotermico di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine (nella foto, ndr), interviene duramente contro l’esclusione della geotermia dagli incentivi per le energie rinnovabili previsti nel nuovo schema di decreto legislativo “Fer 1” inviato dal ministero dello Sviluppo economico a quello dell’Ambiente per il parere di concerto. «Nei prossimi anni – dichiara Termine – si sconteranno i danni subiti dal Paese per le scelte scellerate dell’attuale Governo Lega-5 Stelle. Scelte che finiranno per impoverire l’Italia, già messa a dura prova da anni di crisi economica e toglieranno alle famiglie e ai lavoratori qualsiasi speranza di ripresa e di riscatto sociale».

In particolare il riferimento è quello ai territori geotermici su suolo regionale, dove – come hanno già ricordato sindacati e altri sindaci geotermici toscani – gli impianti geotermoelettrici attivi sul territorio assicurano circa 1.700 posti di lavoro, oltre a soddisfare il 30,78% del fabbisogno di energia elettrica regionale e riscaldare oltre 10mila utenti residenziali nonché aziende dei territori geotermici.

«Prima il Movimento 5 Stelle (che esprime sia il ministro dello Sviluppo economico sia quello dell’Ambiente, ndr) ha cercato di fare togliere il connotato di energia rinnovabile alla geotermia, nella Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia – prosegue il sindaco Giacomo Termine – e adesso si palesa la possibilità che vengano tolti gli incentivi al geotermoelettrico. Questa scelta, se andrà avanti, metterà in crisi l’intera economia di tutti i comuni geotermici, a partire da Monterotondo Marittimo, che attraverso la geotermia riscalda le abitazioni, crea nuova impresa, occupazione e indotto. La geotermia per il nostro territorio rappresenta lo sviluppo, è il futuro, lo strumento per crescere in un ambiente pulito. Ancora una volta dico che non possiamo accettare i tentativi oscurantisti del Movimento 5 Stelle, che nella sua assurda battaglia contro la geotermia, rischia di riportare l’Italia nel Medioevo».