L’appuntamento oggi alle 18.30

Geotermia, sensori diffusi per il monitoraggio ambientale: un progetto per l’Amiata

Al Castello Aldobrandesco di Arcidosso una conferenza aperta al pubblico, all’interno della collaborazione scientifica attiva tra Comune e Scuola Normale Superiore di Pisa

[5 ottobre 2018]

Si terrà oggi venerdì 5 ottobre (ore 18.30) presso il Castello Aldobrandesco di Arcidosso una conferenza-dibattito sul tema Sistema di sensori diffusi per monitoraggio ambientale per inquinanti da geotermia: un progetto per l’Amiata.

Coordinato dal fisico dell’Università di Bologna Armando Bazzani e aperta al pubblico, l’incontro si inquadra nel programma di attività scientifiche promosse dal Comune di Arcidosso e dalla Scuola Normale Superiore di Pisa, in osservanza del protocollo tra loro stipulato e grazie al quale si intendono affrontare tematiche che riguardano talune applicazioni della fisica matematica a problematiche varie che vanno dalla biochimica, alla biologia alla teoria dell’apprendimento, ai cosiddetti sistemi multiagente, al traffico veicolare, all’economia e alla sociologia. Gli argomenti scelti, oltre ad avere un impatto teorico, riguardano, in vari casi, come nell’appuntamento del 5 ottobre, questioni che l’uomo affronta normalmente nella vita quotidiana.

«Siamo onorati di aver stretto una collaborazione con uno dei più prestigiosi atenei del mondo, la Scuola Normale Superiore di Pisa – commenta il sindaco di Arcidosso Jacopo Marini – Perché la serie di incontri e dibattiti che ospitiamo ad Arcidosso mettono in pratica l’obiettivo che si dovrebbe dare la comunità scientifica: mettersi a disposizione della società per migliorare la qualità della vita dei cittadini aiutando la politica a trovare il giusto punto di equilibrio tra sviluppi economici e produttivi e tutela ambientale».