Geotermia sostenibile, dal Cnr ecco gli interventi tenuti al convegno Geo200

L’Istituto di geoscienze e georisorse del Consiglio nazionale delle ricerche ha reso liberamente fruibili i documenti mostrati dai relatori durante l’evento ospitato a Pisa per celebrare il bicentenario dell’utilizzo industriale del sito di Larderello

[28 giugno 2018]

In occasione dei 200 anni dell’attività industriale geotermica in Toscana – dove per la prima volta al mondo l’energia rinnovabile del sottosuolo è stata imbrigliata, prima per usi chimici e poi per la produzione di energia – il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e Enel green power hanno organizzato un convegno scientifico che ha preso corpo nell’Area della ricerca del Cnr di Pisa.

Realizzato con il patrocinio dell’Unione geotermica italiana (Ugi), del Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche (CoSviG), del Consiglio europeo per l’energia geotermica e di Rete geotermica, oltre alla partecipazione della Dgs-Unmig del ministero dello Sviluppo economico, il convegno – aperto a tutti gli interessati – ha dato modo di discutere e approfondire il tema dell’uso sostenibile della geotermia, attraverso una tavola rotonda d’alto livello (di cui abbiamo già dato conto qui) preceduta da presentazioni tenute dai maggiori esperti nelle varie declinazioni della risorsa geotermica, che è stata indagata sotto il profilo ambientale e sanitario come dal punto di vista della sostenibilità sociale e dello sviluppo economico.

L’Istituto di geoscienze e georisorse del Cnr (Igg-Cnr) ha reso ora liberamente fruibile questo patrimonio di conoscenze, mettendo a disposizione di chiunque la possibilità di consultare la documentazione mostrata dai relatori durante il convegno scientifico, che rilanciamo a nostra volta qui di seguito: cliccando sul titolo della presentazione sarà possibile scaricare la versione pdf del file.

– Pisa, auditorium Cnr

Sessione 1: La geotermia nel mondo

Sessione 2: Aspetti ambientali della geotermia

Sessione 3: Aspetti sanitari, sostenibilità e innovazione

– Larderello, sede Enel green power