Piombino, Comitato insediato i primi impegni entro tre mesi

[9 maggio 2014]

La Regione Toscana dà notizia nella tarda serata di ieri che si è insediato il Comitato esecutivo per l’attuazione dell’accordo di programma per il polo di Piombino, firmato lo scorso 24 aprile. Sarà Enrico Rossi (Nella foto), presidente della Regione Toscana a coordinarlo. All’incontro erano presenti oltre al viceministro Claudio De Vincenti tutti i rappresentanti dei Ministeri ed Enti che hanno sottoscritto l’accordo. Fanno parte del Comitato esecutivo, oltre al coordinatore, 12 membri in rappresentanza di ogni ente firmatario dell’Accordo (Mise, Ministero Difesa, Infrastrutture, Ambiente, Lavoro, Agenzia del demanio, Provincia di Livorno, Comune di Piombino, Autorità portuale e Invitalia).

I compiti del Comitato sono fissati dall’art.17 dell’Accordo di programma. Quello sicuramente più importante e urgente è quello di garantire l’attuazione degli impegni previsti dall’Accordo e definire entro tre mesi un cronoprogramma  dei progetti attuativi, compreso quello per la formazione professionale dei lavoratori e delle bonifiche, individuando i soggetti attuatori, chi fa cosa, e  le relative risorse finanziarie.
Sono poi stati individuati alcuni gruppi di lavoro e 5 punti:
1. Mantenere contatti con il commissario Nardi per seguire le procedure di cessione al privato, da cui dipende il futuro dell’area a caldo;
2. Definire tempi e finanziamenti per la realizzazione della bretella tra il porto e la ss398;
3. Individuare le aree delle bonifiche pubbliche da parte del Comune, l’Autorità portuale, Ministero dell’ambiente ed Invitalia per impostare i primi interventi;
4. Definire un progetto per l’utilizzo dei 20 milioni previsti dall’Accordo di programma a cui si aggiungeranno quelli della Regione per incentivi e sostegni alle attività industriali dell’area;
5. Definire il bando di gara tra Autorità portuale, ministero della difesa e delle infrastrutture per la costruzione del bacino di carenaggio o calleggiamento per i lavori di smantellamento e di refitting.
La prossima riunione della task force è prevista entro i prossimi dieci giorni.