Donati: «Percorso che si ricollega anche agli investimenti in corso nel Polo di Scapigliato»

Rifiuti, a Rosignano Marittimo è in arrivo la raccolta differenziata porta a porta

Trumpy: «Nei prossimi mesi si estenderà nei prossimi mesi anche altre frazioni del comune e negli altri Comuni serviti da Rea. Adesso puntare sulla comunicazione diretta»

[16 novembre 2017]

A Rosignano Marittimo da metà dicembre si consegneranno i kit alle utenze domestiche e i bidoncini a quelle non domestiche, mentre il servizio di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti urbani inizierà nella seconda metà di gennaio 2018 e verrà monitorato con questionari ed incontri pubblici appositi: incontri pubblici che saranno previsti anche nel frattempo – il primo sarà il 27 novembre ore 21 presso la Sala Nardini –, nel corso dei quali cittadini saranno preparati a questo passaggio, accompagnati da una campagna di comunicazione che inizia in questo novembre con il coinvolgimento delle associazioni di categoria.

È questa la roadmap predisposta dal Comune di Rosignano Marittimo con la società Rea (Rosignano Energia Ambiente) spa, che interesserà 1338 utenze domestiche e 77 utenze non domestiche con lo scopo di incrementare la raccolta differenziata sul territorio e consentire un maggior avvio a riciclo – per il quale sarà fondamentale anche la qualità della raccolta differenziata, e dunque il corretto operato dei cittadini.

«L’avvio del Pap a Rosignano Marittimo – commenta l’assessore all’ambiente Daniele Donati – rappresenta una prima anticipazione di quello che sarà il futuro della gestione dei rifiuti sul nostro territorio nell’ambito con l’individuazione del gestore unico dell’Ambito Territoriale Ottimale. Il percorso intrapreso vede il coinvolgimento dei cittadini e delle aziende del capoluogo di frazione, consentirà di dare risposte in termini di maggiori percentuali di RD e di recupero dei materiali da rifiuti, ricollegandosi anche agli investimenti in corso nel Polo di Scapigliato, nell’ottica di migliorare ulteriormente la qualità del servizio e la tutela ambientale del nostro Comune».

Ogni nucleo familiare riceverà direttamente a domicilio dagli operatori di Rea un kit con un mastello, un contenitore piccolo per l’organico e la dotazione annuale di sacchetti di tipo diverso per distinguere i rifiuti: 120 semitrasparenti azzurri per  vetro, alluminio e plastica, 60 di colore trasparente per l’indifferenziato, 180 biodegradabili e compostabili per l’organico, 60 di carta per riviste, imballaggi in cartone (pannolini e pannoloni avranno un sacco specifico e potranno essere ritirati su richiesta); per le utenze non domestiche è prevista la distribuzione di bidoncini carrellati delle quattro tipologie corrispondenti ai rifiuti raccolti tramite Pap (multimateriale, organico, carta e cartone e indifferenziato).

Per i non residenti nel centro storico (area suburbana) la raccolta invece non avverrà con sacchetti ma in bidoncini carrellati chiusi, che si potranno aprire con chiave personale.

Per quanto riguarda invece le specifiche modalità di raccolta, i residenti dovranno esporre i rifiuti negli appositi sacchetti dalle ore 6,30 alle ore 8 nei giorni dedicati al ritiro di ogni tipologia, dalle 8,30 ed entro le 12 gli operatori effettueranno la raccolta; i rifiuti non conformi alla raccolta saranno segnalati con l’apposizione di un adesivo di non conformità, mentre quelli non ritirati dovranno essere esposti di nuovo nel giorno dedicato oppure portati al Centro di raccolta delle Morelline. Per le utenze non domestiche la raccolta sarà invece in bidoncini chiusi dalle ore 6 alle 8,30 (perciò devono essere esposti prima) nei giorni calendarizzati.

«Per l’azienda – conclude l’amministratore unico di Rea Spa Matteo Trumpy – l’attivazione del nuovo servizio di raccolta porta a porta per la frazione di Rosignano Marittimo rappresenta una nuova fase per la gestione dei rifiuti sul territorio che mira ad aumentare la raccolta differenziata. Questo progetto, da me già anticipato quale linea programmatica dal momento del mio insediamento alla guida della società, rappresenta il primo passaggio di un percorso già tracciato e che si estenderà nei prossimi mesi anche altre frazioni del comune e negli altri Comuni serviti da Rea. L’obiettivo principale rimane il raggiungimento dei livelli standard di raccolta differenziata e congiuntamente educare e responsabilizzare i cittadini nella gestione dei propri rifiuti. In questa fase inoltre crediamo che l’elemento fondamentale su cui fare leva sarà la comunicazione diretta con i cittadini e con le attività commerciali, per questo motivo incentreremo tutte le nostre risorse per cercare al meglio di supportare i cittadini in questa nuova modalità di raccolta rifiuti».