Per l’Autorità d’ambito la sentenza «ha confermato la piena legittimità dell’operato»

Rifiuti, il Tar Toscana «legittima» Alia come gestore unico per l’Ato centro

L’azienda: «Potranno essere attivati i consistenti investimenti previsti negli atti di gara»

[19 giugno 2017]

È lo stesso gestore unico dei servizi di igiene urbana nell’Ato Toscana centro, Alia, a dar oggi la notizia: il Tar Toscana «ha confermato la piena e completa legittimità dell’aggiudicazione ad Alia SpA della procedura per l’affidamento in concessione del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati nell’Ambito territoriale di Ato Toscana Centro, confermando l’esito dell’intera procedura». Una partita che riguarda i servizi ambientali di oltre 70 Comuni  compresi nell’area vasta (ex Province di Prato e  Pistoia e Città Metropolitana Fiorentina), dove risiedono  oltre 1,5 milioni di abitanti,  distribuiti su  una superficie territoriale di circa 4.884 kmq.

In particolare, il Tribunale amministrativo regionale «ha confermato l’esclusione dell’altro concorrente (avendo questi presentato un’offerta non adeguata ed in contrasto con le disposizioni di gara) ed affermata la piena legittimità dell’aggiudicazione ad Alia SpA, la cui documentazione è stata confermata corretta e regolare». Il riferimento implicito è al raggruppamento temporaneo d’imprese allora denominato “Concorrente 1”, formato da Coop Lat, Sienambiente, Sei Toscana, CTF, la cui offerta tecnica per l’aggiudicazione del servizio messo a gara nell’Ato Centro venne esclusa nel 2015. «Con sentenza n. 833/2017, il Tar Toscana, nel respingere il ricorso principale proposta da Cooplat e il ricorso incidentale di Quadrifoglio, ha confermato la piena legittimità dell’operato di Ato Toscana Centro e l’aggiudicazione della gara in favore del raggruppamento guidato da Quadrifoglio», commentano oggi dall’Ato.

«Conseguentemente – concludono da Alia – potranno essere attivati i consistenti investimenti previsti negli atti di gara, per il finanziamento dei quali era stata perfezionata l’emissione del prestito obbligazionario quotato sul mercato irlandese».

L. A.