Rifiuti, la Toscana sopra la media nazionale per le plastiche raccolte

[9 maggio 2014]

Il dato medio nazionale di raccolta pro capite degli imballaggi in plastica, secondo le rilevazioni Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, passa da 11,6 a 12,9 kg annui per abitante. Nel Nordest si registra la raccolta più alta di tutta Italia (in testa il Veneto con 20,1 kg l’anno per abitante); seguono il Nord-ovest (Piemonte e Lombardia tra i 16 e i 16,3 kg) e il Centro (Marche 16,3 kg) e poi Sud e Isole, guidate dalla Campania con 14 kg annui per abitante. Fanalini di coda Calabria e Sicilia.

E la nostra Regione? La Toscana si posiziona sopra la media italiana, con 14,6 chili per abitante l’anno, in crescita rispetto ai 12,5 chili raccolti nel 2012, tanto da aver quasi raggiunto la media delle regione settentrionali. Ci sono comunque ampi margini di miglioramento sia in termini quantitativi che qualitativi, perché è sempre opportuno ricordare che la raccolta differenziata è lo strumento per mezzo del quale può essere raggiunto l’obiettivo vero, che è il riciclo.

Per questo è fondamentale che una buona raccolta differenziata sia sempre finalizzata al riciclo, curando con grande attenzione la comunicazione ai cittadini che materialmente effettuano la raccolta e studiando le condizioni ottimali lungo tutta la filiera (raccolta, trasporto, selezione, e preparazione per il riciclo).