Rimateria, per l’acquisto delle quote aziendali ci sono 3 settimane in più

Prorogata la deadline per le manifestazioni d’interesse: dovranno giungere entro il 7 ottobre

[19 settembre 2016]

vendita quote rimateria

Entro le ore 12.00 del 7 ottobre 2016: è questa la nuova scadenza (rispetto a quella inizialmente prevista, il 16 settembre) per l’invio delle manifestazioni d’interesse volte all’acquisto della partecipazione di Asiu e Lucchini a.s. di Rimateria, azienda che fa della sua mission “Risanamento, Riciclo, Smaltimento in condizioni di sicurezza” un volano di sviluppo sostenibile per la Val di Cornia.

Al mercato, come già illustrato su queste pagine, sono indirizzati due pacchetti rappresentanti ognuno il 30% delle quote societarie. L’operazione – che manterrà comunque i compiti di pianificazione e controllo in mano ai soci pubblici – è volta ad incorporare nella compagine sociale competenze funzionali al perseguimento degli obiettivi aziendali: «(i) la progettazione, realizzazione e gestione di impianti per il trattamento, il recupero, il riciclo e lo smaltimento in sicurezza dei rifiuti speciali e speciali pericolosi; (ii) la progettazione e la realizzazione di interventi di bonifica delle aree industriali e di siti contaminati; (iii) il recupero energetico, la cogenerazione ed il teleriscaldamento; (iv) la commercializzazione dei materiali derivanti dai vari cicli di produzione industriale nonché dal riciclo».ù

Nel mentre sono cambiati i termini temporali, dando agli interessati 3 settimane di tempo in più per l’invio delle manifestazioni d’interesse, ma non sono mutate la caratteristiche cercate negli investitori: solidità finanziaria, finalità chiare, esperienza (almeno quinquennale) nel settore delle bonifiche e/o nella gestione dei rifiuti speciali e pericolosi. La green economy, quella vera, non è materia per improvvisi.

L. A.