L’iniziativa è stata presentata dal Comune con Rea Spa e Rea Impianti srl

A Rosignano Marittimo l’economia circolare dà forma alla «fabbrica del futuro»

In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti la presentazione della nuova piattaforma di Scapigliato

[25 novembre 2016]

Per celebrare attivamente la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), un’iniziativa di comunicazione ambientale che nasce all’interno del programma europeo LIFE+ e arriva a chiusura domenica 27 novembre, il Comune di Rosignano Marittimo con Rea Spa e Rea Impianti srl organizza per domani una giornata dedicata al Centro le Creste.

«L’adesione alla campagna europea è l’occasione per ricordare sul territorio la necessità di promuovere politiche attive per la riduzione e lo smaltimento dei rifiuti – dichiara Daniele Donati, vicesindaco e assessore alla Tutela ambientale – le novità di questa edizione sono due: il nuovo regolamento per i rifiuti che disciplina il corretto conferimento, la raccolta e lo smaltimento, e le prospettive per il Polo Impiantistico di Scapigliato, dove si sta verificando una nuova fase di gestione del rifiuti, basata sulle nuove normative, le modalità di smaltimento, il conferimento dei rifiuti in discarica, la riduzione dei rifiuti che vengono dalla differenziata e da attività di selezione post-raccolta. In particolare l’Amministrazione lavora sulla raccolta differenziata e sul trattamento dei rifiuti organici per avere un beneficio compatibile con l’ambiente e con i minori costi possibili per i cittadini. Con Rea Spa facciamo un lavoro sinergico per individuare lo strumento migliore per la raccolta differenziata e con Rea Impianti per adottare il miglior impianto di smaltimento. Il riciclo del rifiuto come materiale è infatti la base dell’economia circolare».

«Il nostro obiettivo è implementare la raccolta differenziata – spiega l’amministratore unico di Rea Spa Matteo Trumpy – insistendo sulla separazione dell’organico dal multi materiale. È fondamentale per questo educare i cittadini e informarli, perché la differenziata inizia dalle case. Qui si attiva il circolo virtuoso che è la filosofia dell’economia circolare, per cui il rifiuto diventa nuovo materiale».

Come? Dalle 16,45 alle 18 sarà presentata la nuova piattaforma per l’economia circolare a cura di Rea Impianti srl: un incontro con la cittadinanza sulle nuove prospettive a cui è rivolta l’area impiantistica di Scapigliato, che oltre alla discarica comprende l’impianto di trattamento dei rifiuti urbani di selezione e compostaggio.

«Aderiamo all’iniziativa europea per contribuire a cambiare il modello di consumo che è incompatibile con l’evoluzione del mondo – conclude Alessandro Giari, amministratore unico di Rea Impianti – occorre cambiare, e il paradigma dell’economia circolare è che un materiale riciclato può avere una seconda vita e fare più cicli produttivi. Per questo servono impianti tecnologici adeguati, come quelli previsti nell’investimento che faremo dal 2017 a Scapigliato, la “fabbrica del futuro”».