Scapigliato, si è concluso il sopralluogo chiesto da Arpat in conferenza dei servizi

Giari: «Confermiamo la nostra piena disponibilità al confronto, promuoveremo sempre più occasioni di accesso agli impianti»

[11 luglio 2017]

In occasione dell’ultima conferenza dei servizi è stata Arpat a richiedere un sopralluogo presso gli impianti di Scapigliato, in modo da conoscere in maniera approfondita – e diretta – il progetto di continuità ed innovazione del polo impiantistico, il cui progetto di ottimizzazione gestionale è ad oggi sottoposto a procedimento coordinato di Via e Aia da parte della Regione. Sopralluogo che si è tenuto ieri, ma non solo per Arpat: su iniziativa di Rea Impianti l’invito è stato esteso anche a Regione Toscana, Asl e Comuni di Rosignano Marittimo, Orciano Pisano e Santa Luce, i cui rappresentanti erano presenti ieri in loco insieme ai dirigenti e ai tecnici di Arpat.

«Confermiamo la nostra piena disponibilità al confronto – ha spiegato l’amministratore unico Alessandro Giari (nella foto) – promuoveremo sempre più occasioni di accesso agli impianti perché siamo convinti che la prima condizione per esprimere giudizi e sviluppare un confronto positivo, sia garantire la massima informazione e conoscenza del progetto».

Progetto sul quale non sono stati pochi i fraintendimenti, come mostra la cronaca degli ultimi mesi: si è arrivato a supporre un ampliamento della discarica da 80 a 150 ettari ad esempio, quando gli ettari in più saranno 13, mentre nelle intenzioni del progetto è semmai la fascia di rispetto ad ammontare a 149.30 ha.

Il sopralluogo chiesto da Arpat è stata l’occasione per vedere fisicamente dove avverrà l’ampliamento della discarica, quale sarà la parte di sormonto interessata e per avere una visione completa di quelli che saranno gli interventi. Un confronto dedicato dunque all’approfondimento sul Progetto di continuità ed innovazione del Polo impiantistico, al quale hanno garantito la presenza tutti i tecnici progettisti degli impianti che, in occasione del sopralluogo, hanno informato in maniera dettagliata sugli interventi previsti. Al contempo i tecnici dei vari organismi presenti – si nota la presenza della sindaca di Santa Luce Giamila Carli e della vicesindaca di Santa Fiorella Favaro, oltre a quella dei tecnici dei Comuni di Orciano Pisano e Rosignano Marittimo – hanno avuto la possibilità di visitare in dettaglio ogni struttura ed ogni area di Scapigliato, approfondendo in loco le dinamiche e le problematiche che sono alla base delle osservazioni formulate sul progetto da parte della conferenza dei servizi.