Riceviamo e pubblichiamo

Scarlino Energia, la posizione dei sindacati dopo l’annuncio della Regione

"Entro la fine di luglio la Giunta Regionale delibererà sull’autorizzazione e di conseguenza l’azienda non procederà ai licenziamenti, come da noi chiaramente richiesto"

[18 luglio 2018]

Si è tenuto oggi l’incontro nella Sede della Regione Toscana di Firenze con i rappresentanti dell’Unità di Crisi a seguito della nostra richiesta per fare il punto sulla situazione dell’azienda Scarlino Energia di Scarlino (Grosseto).

Questo incontro è la conseguenza di un accordo stipulato con l’azienda il 23 aprile u.s. dopo l’esaurimento degli ammortizzatori sociali (17/4). In sintesi l’accordo rinviava quanto prospettato dall’Azienda cioè il licenziamento collettivo di 21 dipendenti (su 42 in forza), attraverso l’utilizzo del part-time e l’allungamento dei periodi di preavviso, in attesa del rilascio dell’autorizzazione da parte della Regione al riavvio dell’impianto.

La Regione in occasione dell’incontro odierno ha comunicato che entro la fine di luglio la Giunta Regionale delibererà sull’autorizzazione e di conseguenza l’azienda non procederà ai licenziamenti, come da noi chiaramente richiesto.

Le OO.SS. e le RSU esprimono soddisfazione ma saranno impegnati fin da subito affinché l’Azienda faccia fronte agli impegni presi.

di RSU Scarlino Energia, Segreterie provinciali Filctem-Femca-Uiltec-Cisal