Cinque Comuni ospitano gli spettacoli del Festival delle colline geotermiche, nato nel 2012

Torna Fra terra e cielo, il Festival dove l’energia del teatro incontra quella della Terra

Pasquinucci: «Le due prime nazionali di quest’anno sono lavori nati da straordinarie interazioni: con gli artisti del territorio per Smoking Land, e con due grandi talenti della scena internazionale per Imitation of love»

[2 luglio 2018]

Fra terra e cielo nasce a Pomarance nel 2012, come piccola rassegna di teatro organizzata da Officine Papage. Di anno in anno il progetto è diventato sempre più importante, ed è arrivato a coinvolgere nell’edizione 2018, la settima, ben cinque Comuni. Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina, Monteverdi Marittimo, Montecatini Val di Cecina Monterotondo Marittimo ospiteranno gli spettacoli di quello che oggi è diventato il Festival delle colline geotermiche, con un cartellone ricco, dedicato al teatro contemporaneo tra novità e repertorio. Al centro del programma, i rapporti intergenerazionali nella vita e nel teatro, attraverso il confronto fra artisti già affermati e giovani emergenti. L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno delle amministrazioni comunali coinvolte, della Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra (il Festival rientra nel progetto “Spettacolare Alta Val di Cecina” vincitore del Banco Cultura 2018), Enel Green Power, Cosvig.

Da sottolineare la ricorrenza quest’anno del Bicentenario della geotermia. Per questa ragione Fra Terra e Cielo è stato anticipato ieri – come spieghiamo qui – da un grande evento ad ingresso libero all’interno della Torre Refrigerante della ex Centrale 3 di Larderello: in collaborazione con Enel Green Power Officine Papage ha presentato Smoking Land, un’opera multidisciplinare di teatro, musica, video installazione e video mapping per raccontare la storia unica del territorio che consegna alla Toscana un primato mondiale. Lo spettacolo è il racconto di una rivoluzione sociale ed industriale avvenuta in questa valle a partire dall’arrivo in Toscana dell’ingegnere francese Francesco De Larderel nel 1818. Un mondo in cui l’uomo riusciva a lavorare in un ambiente considerato inospitale e a renderlo fonte di welfare, reddito, istruzione, sanità, abitazioni: una società ideale, nel pieno del diciannovesimo secolo.

Lo spettacolo è stato inoltre preceduto dal taglio del nastrodell’Arena geotermica Enel Green Power, scena della performance, realizzata alla fine dell’estate 2017: la nuova struttura, utilizzata in anteprima lo scorso anno proprio per il Festival “Fra Terra e Cielo”, sorge all’interno di una vecchia torre di raffreddamento la cui parte superiore è stata demolita, mentre il basamento e l’opera inferiore sono stati mantenuti e ristrutturati per dare forma a una grande arena all’interno della quale sorge un ampio e suggestivo spazio per spettacoli a cielo aperto, che può contenere fino a 300 persone.

La rassegna di teatro contemporaneo proseguirà il 12 luglio con una novità assoluta, che dà la traccia tematica a tutto il festival: la prima nazionale di Imitation of Love, una performance in 10 round sul rapporto fra genitori e figli nata dalla collaborazione di Officine Papage con gli artisti di fama internazionale Renato Cuocolo e Roberta Bosetti che – dopo quasi vent’anni di successo rigorosamente in duo – tornano a lavorare in gruppo. Lo spettacolo sarà in scena nel bellissimo Teatro dei Coraggiosi di Pomarance giovedì 12 e venerdì 13 luglio alle ore 21.30 (max 60 persone a replica, prenotazione consigliata, chiamando l’Ufficio Turistico di Pomarance al numero 0588.62089).

«Le due prime nazionali di quest’anno sono entrambe nostre produzioni – dichiara Marco Pasquinucci, direttore del Festival ma questa volta anche fra gli interpreti degli spettacoli – E sono due lavori nati da straordinarie interazioni: con gli artisti del territorio per Smoking Land, e con due grandi talenti della scena internazionale per Imitation of love. Ci piace creare nel segno della condivisione delle idee, perché lo scambio ci arricchisce. E spero proprio che questa ricchezza giunga anche al pubblico sotto forma di emozioni».

Nel programma, che prosegue fino al 26 agosto, si alterneranno spettacoli firmati e interpretati dagli artisti più importanti della nuova scena italiana, a proposte drammaturgiche del tutto nuove. Fra i giovani coinvolti nella sezione intitolata TH.Under 35, il Collettivo L’Amalgama (14/07), compagnia vincitrice di Intransito 2017 (concorso organizzato da Officine Papage e Teatro Akropolis di Genova), e Tiziana Francesca Vaccaro, già pluripremiata per il suo “Terra di Rosa”, dedicato alla cantautrice del Sud Rosa Balistreri. In rassegna anche Roberto Latini con Cantico dei Cantici (19 luglio Loc. Lagoni del Sasso, Parco Le Fumarole, Castelnuovo V.C.), Teatri d’imbarco con Fino all’ultimo sguardo, spettacolo dedicato alla fotografa Tina Modotti (27 luglio Piazza del Casalino, Montegemoli), Antonella Questa con Stasera Ovulo (5 agosto Parco della Rocca degli Alberti, Monterotondo M.mo), Arianna Scommegna in La Molli (2 agosto, Piazzetta del Castello, Montecerboli), Massimiliano Civica e Armando Pirozzi con Un quaderno per l’inverno (26 agosto, Parco delle Biancane, Monterotondo Marittimo). Non mancherà l’evento speciale del 15 agosto, Ferragosto country – con una festa picnic, buon cibo, musica e uno spettacolo serale – nel prato vicino al Mattatoio di Pomarance.

Come ogni anno, il Festival sarà arricchito da una serie di iniziative collaterali che sottolineano l’aspetto conviviale della manifestazione, accendendo il confronto e lo scambio in un’atmosfera di leggerezza e divertimento. Si parte con BlaBla Theater, per la condivisione di auto e passaggi nelle sere di spettacolo, aperte ogni volta da una CenATeatro, con menù d’eccellenza a prezzi popolari, e si chiude con l’incontro tra pubblico e attori in Notte con l’Artista.  (Info: Ufficio Turistico di Pomarance: 0588.62089).