Due i premi in palio. Ecco come partecipare

Al via il concorso internazionale contro la povertà energetica

[14 luglio 2014]

L’International Center for Climate Governance(Iccg) ha presentato la  nuova piattaforma Best Climate Practices e ha colto l’occasione per dare il via alla seconda edizione del concorso internazionale sulle Buone Pratiche per il Clima, che per il 2014 invita a presentare proposte innovative sul tema della povertà energetica.

Il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (Cmcc) che insieme a Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giorgio Cini collabora all’iniziativa con l’Iccg)  spiega che «la povertà energetica può essere definita come la mancanza di accesso a forme adeguate e affidabili di energia a prezzi sostenibili per soddisfare i bisogni primari degli individui, come mangiare, riscaldare gli ambienti, curarsi e spostarsi. Oggi, circa una persona su cinque vive in condizioni di povertà energetica e quasi il 40% della popolazione mondiale utilizza legno, carbone o di residui animali per cucinare. L’uso di tali combustibili, oltre ad avere conseguenze sulla salute, contribuisce attraverso la deforestazione e le emissioni prodotte all’aggravarsi dei cambiamenti climatici. Contrastare la povertà energetica è dunque cruciale in un’ottica sociale, economica e di sviluppo sostenibile. Incoraggiando le istituzioni, i cittadini, i ricercatori e le imprese a riflettere costruttivamente sulla duplice sfida dei cambiamenti climatici e della povertà energetica, crediamo sia possibile sviluppare delle soluzioni concrete ed innovative che mirino a risolvere il problema e promuovere lo sviluppo economico e la dignità sociale».

L’iniziativa Best Climate Practices punta  fornire una panoramica completa delle più innovative ed efficaci buone pratiche in campo climatico mettendo l’accento sulla vasta gamma di azioni che, se perseguite dal mondo della politica e dell’economia, dalla ricerca e dai privati cittadini, possono davvero fare la differenza. Il concorso è aperto alle migliori pratiche incentrate sul tema della povertà energetica che rappresentino azioni utili ai fini della mitigazione o dell’adattamento ai cambiamenti climatici.

Sono ammessi al concorso: idee originali che attendono solo di essere realizzate; progetti innovativi già esistenti che meritano di essere replicati in differenti contesti economici e socio-geografici. Le pratiche dovranno rappresentare progetti concretamente realizzabili.

Il concorso è aperto a chiunque, indipendentemente dall’esperienza nel settore e dalla nazionalità. Le pratiche possono essere inviate sia da un singolo utente che da un team e possono essere ideate dalla persona che le propone o da una terza parte.

Le buone pratiche vanno proposte in lingua inglese entro il 15 ottobre 2014e seguendo la procedura indicata nelle Linee Guida del Concorso 2014: www.bestclimatepractices.org/contest

Gli utenti registrati sul sito possono votare le pratiche concorrenti e condividerle sui social network per aumentare le loro possibilità di vincere il Premio degli Utenti.

Le pratiche inviate saranno valutate in base ai seguenti criteri: fattibilità delle azioni proposte; potenziale di replicabilità della pratica descritta; originalità della pratica; impatto sulla riduzione della povertà energetica e sulle azioni di mitigazione ed adattamento ai cambiamenti climatici; miglior rapporto costi-benefici.

Il concorso si concluderà con l’assegnazione di due premi.

Premio degli Esperti Una giuria di esperti composta da Carlo Carraro (Iccg e università Ca’Foscari Venezia),Pippo Ranci (World Access to Modern Energy & EXPO2015 Association), Shonali Pachauri (International Institute for Applied Systems Analysis – IIASA), Saleemul Huq (International Institute for Environment and Development – IIED) e Raffaella Centurelli (International Energy Agency, IEA) valuterà le pratiche secondo i criteri sopra elencati e assegnerà il Premio degli Esperti: un prezioso manufatto artistico in vetro di Murano realizzato da un famoso mastro vetraio.

Premio degli Utenti L’autore della pratica che avrà ottenuto il maggior numero di voti tra il 16 e il 31 ottobre 2014 vincerà il premio degli utenti: la produzione di un video promozionale della propria pratica.

I vincitori saranno invitati a ritirare il premio in occasione della quarta edizione del Think Forward Film Festival (Venezia, 12-13 dicembre 2014), il film festival ICCG sui cambiamenti climatici e le energie rinnovabili. Gli autori di entrambe le pratiche vincitrici beneficeranno inoltre della possibilità di entrare in contatto con un ricco network di istituzioni e potenziali investitori e vedranno pubblicizzata la loro pratica attraverso i canali di comunicazione dell’International Center for Climate Governance.

Videogallery

  • 2014 Contest "Best Climate Practices for Energy Poverty Alleviation"