Elga a Siena: lancio del network mondiale sul diritto dell’ecologia e la governnce ambientale

Presentazione dell’Ecological Law and Governance Association

[11 ottobre 2017]

Il 13 ottobre 2017 si riuniranno al Santa Chiara Lab dell’Università di Siena alcuni tra i più autorevoli esperti di diritto dell’ecologia e governance ambientale per una conferenza internazionale di presentazione del nuovo network scientifico Ecological Law and Governace Association (Elga). La Conferenza, promossa dal Prof. Massimiliano Montini, docente di Diritto dell’Unione Europea e dello Sviluppo Sostenibile dell’Università di Siena e vice-presidente di Elga, vedrà come ospite d’onore la Dott.ssa Maria Mercedes Sanchez, responsabile del programma Harmony with Nature delle Nazioni Unite.

L’iniziativa è in linea con gli obiettivi e le attività del Sustainable Development Solutions Network (Sdsn) delle Nazioni Unite, di cui l’Università di Siena è struttura di riferimento per il Mediterraneo (Sdsn Med).

Durante la Conferenza Elga verranno stabilite le linee guida per l’implementazione di un programma che si prefigge come obiettivo quello di creare un nuovo approccio dell’essere umano nei confronti della natura e dell’ambiente che lo ospita. L’assoluta novità riguarda l’impegno volto ad abbandonare la visione pessimistica e negativa che solitamente caratterizza questi temi per dar voce alle migliori esperienze virtuose raccolte su scala mondiale e promuoverle attraverso le diverse sezioni internazionali che compogono il network.

Il documento fondante di Elga è costituito dal Manifesto di Oslo, presentato nel 2016 nell’ambito della Academy of Environmental Law dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn). Uno dei pilastri del Manifesto di Oslo è rappresentato dalla necessità del superamento della contrapposizione tra approccio antropocentrico e approccio ecocentrico nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite (Agenda 2030).

Elga si propone come attore del cambiamento per la ricerca di un migliore equilibrio tra i bisogni dell’essere umano e la necessità di tutela degli ecosistemi di cui fa parte. Per questo motivo Elga costituirà il laboratorio per la raccolta e la selezione di casi studio virtuosi e la creazione di nuovi modelli giuridici di protezione ambientale e di governance territoriale in un’ottica ecologica. Basandosi sui nodi del suo network mondiale, i promotori di Elga auspicano di poter contribuire a una più efficace e rapida diffusione delle migliori pratiche emergenti nelle diverse aree del mondo.

di Massimiliano Montini

vice-presidente Elga