28 milioni di euro per la riqualificazione energetica di 9 superstore Conad in Toscana, Lazio e Sardegna

Riduzione di 2.900 t/anno di CO2 e risparmi del 50% dei consumi energetici

[2 dicembre 2016]

riqualificazione-energetica-conad

EOS Investment Management, Conad del Tirreno e Officinae Verdi Group  hanno annunciato una partnership per la riqualificazione energetica di 9 punti vendita  in Toscana, Lazio e Sardegna per un investimento complessivo di circa 28 milioni di Euro, attraverso una struttura innovativa di project financing con UniCredit Banca.

Officinae Verdi Group, una  joint venture tra UniCredit e Wwf costituita per strutturare investimenti in finanza sostenibile e sviluppare progetti green economy, interviene in veste tecnica di Esco su tutta la filiera progettuale: analisi di fattibilità, progettazione, realizzazione degli interventi attraverso la sua operating company 3EPC, gestione dei titoli di efficienza energetica e creazione della energy control room con la piattaforma maetrics

La patnership spiega che «Il progetto, che prevede nei prossimi 24 mesi il rinnovamento strutturale e impiantistico dei 9 superstore Conad del Tirreno, determinerà una riduzione annua delle emissioni di CO2  stimata in circa 2.900 t/anno e risparmi del 50% in termini di consumi energetici»,

Tecnicamente, l’operazione sarà realizzata da un veicolo societario, Ecology Store, di cui il fondo energia di EOS IM (Efesto Energy) è azionista di maggioranza, e finanziata in project financing da UniCredit Banca. Ugo Baldi, amministratore delegato di Conad del Tirreno, ha detto: «Siamo orgogliosi di continuare a dare importanza alle persone e all’ambiente ancora una volta con questo secondo progetto industriale concreto di riqualificazione energetica dei nostri punti vendita. E’ un progetto strategico che prosegue il successo di quello iniziato nel gennaio 2015 che ci vide impegnati insieme ad altri partner con un investimento di 33 milioni. L’energia, infatti, dopo il personale è la seconda voce di costo per le imprese della GDO con un’incidenza tra l’1 e il 2% del fatturato. Abbiamo già̀ realizzato negli anni scorsi importanti impianti per l’autoproduzione di energia da fotovoltaico per una potenza totale installata di circa 5MWp in Toscana, Lazio, Sardegna. Stiamo dunque ora riqualificando progressivamente gran parte della nostra rete vendita. Per raggiungere la full energy efficiency saranno adottate lampade a LED, tecnologie altamente efficienti per il sistema di climatizzazione e la catena del freddo e sarà̀ realizzata una control room energetica che monitorerà continuamente la performance e i ritorni sull’investimento».

Secondo  Ciro Mongillo, fondatore e amministratore Delegato di EOS IM, «L’operazione è perfettamente in linea con le nostre policy. Siamo alla costante ricerca di partner strategici di elevato standing e di progetti innovativi, concreti e con rendimenti interessanti. Allo stesso tempo prestiamo molta attenzione ai benefici per l’economia reale. Da sempre privilegiamo infatti progetti con elevata valenza industriale e rilevante impatto socio-ambientale perché crediamo che quest’approccio sia la miglior tutela delle risorse investite. Il progetto Conad ne è una conferma: all’importante impatto in termini di efficienza energetica si aggiunge un valore sociale generato dall’apertura di cantieri di media dimensione che creeranno oltretutto nuove opportunità̀ di lavoro in tre regioni»