Al posto del diesel, etere dimetilico: un successo della ricerca internazionale

Cnr: «Sintetizzarlo a partire da metanolo in fase liquida rendenderebbe l'utilizzo di tale sostanza ad alto potere calorifero – ma ad impatto ambientale nullo – non più una chimera futurista»

[4 agosto 2017]

L’etere dimetilico è un’alternativa non tossica, non cancerogena, ed eco-sostenibile ai comuni combustibili diesel. Tuttavia, tale molecola è tradizionalmente prodotta a partire dal syngas, attraverso il metanolo, in costosi reattori operanti ad alte temperature ed in presenza di catalizzatori estremamente specifici.

In uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Scientific Reports un team di ricercatori dell’Istituto per i processi chimico-fisici del Cnr di Messina, insieme a colleghi dell’Accademia delle scienze della Repubblica Ceca di Brno e dell’Université Pierre et Marie Curie (Sorbona) di Parigi hanno descritto, utilizzando sofisticate tecniche di simulazione numerica al computer, un nuovo processo chimico capace di sintetizzare etere dimetilico, a partire da metanolo liquido a temperatura ambiente sottoponendolo ad intensi campi elettrici.

Inoltre, viene dimostrato come il network di reazioni chimiche che si instaura in tali condizioni porta al progressivo accumulo della suddetta sostanza.

Tale studio potrebbe aprire scenari attualmente impensabili qualora venisse riprodotto in laboratorio. Sintetizzare etere dimetilico a partire da metanolo in fase liquida risolverebbe, infatti, i problemi di produzione e trasporto di tale combustibile, rendendo l’utilizzo di tale sostanza ad alto potere calorifero – ma ad impatto ambientale nullo – non più una chimera futurista.

di Centro nazionale delle ricerche (Cnr)