Alleanza Africa Europa: «Stimolare gli investimenti nelle energie sostenibili in Africa»

Nuova iniziativa per una piattaforma ad alto livello che riunisce soggetti chiave nel campo dell'energia sostenibile dei settori pubblico e privato di Europa e Africa

[9 novembre 2018]

Oggi, all’Africa Investment Forum  di Johannesburg, organizzato da Banca africana di sviluppo, Unione europea e Unione africana è stata varata la piattaforma ad alto livello Ue-Africa per gli investimenti nell’energia sostenibile in Africa. Il Forum è il luogo in cui promotori di progetti, debitori e creditori, e investitori del settore pubblico e privato si riuniscono per accelerare le opportunità di investimento in Africa, in particolare nel settore dell’energia.

L’”Alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione” dà seguito agli impegni assunti durante il vertice Unione africana – Unione europea, tenutosi nel novembre 2017 ad Abidjan e durante il quale  «i due continenti hanno convenuto di consolidare il loro partenariato, e indica le principali linee d’azione a favore di un più solido programma economico per l’Ue e i suoi partner africani».

L’accesso all’energia sostenibile svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo. L’obiettivo dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è quello di « fornire un accesso universale a servizi energetici a prezzi accessibili, affidabili e moderni». L’Unione europea ha confermato di essere «determinata ad aiutare i Paesi partner ad aumentare la produzione di energia rinnovabile e a diversificare le loro fonti energetiche per garantire la transizione verso un sistema energetico intelligente, sicuro, resiliente e sostenibile per tutti. La mobilitazione del settore privato è di fondamentale importanza per questa iniziativa».

La Commissione europea ricorda che «Nel suo discorso sullo stato dell’Unione il Presidente Juncker ha annunciato la nuova “Alleanza Africa – Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione”, per stimolare in modo sostanziale gli investimenti in Africa, potenziare gli scambi commerciali, creare posti di lavoro e investire nell’istruzione e nelle competenze. La piattaforma ad alto livello varata oggi rappresenta un’azione concreta nel quadro di questa alleanza per stimolare investimenti strategici e rafforzare il ruolo del settore privato».

La piattaforma ad alto livello riunisce operatori finanziari pubblici e privati ed esponenti del mondo accademico dell’Africa e dell’Europa. Essi esamineranno le sfide e gli interessi strategici che potrebbero influire più rapidamente, in particolare sulla crescita sostenibile e l’occupazione. La piattaforma mira ad attirare e stimolare investimenti privati responsabili e sostenibili nel campo dell’energia sostenibile in Africa.

Un risultato concreto dell’avvio della piattaforma ad alto livello è stato l’annuncio dei tre filoni di attività: 1) individuare gli investimenti con un forte impatto sulla crescita e la creazione di posti di lavoro, 2) analizzare i rischi degli investimenti energetici e proporre orientamenti per degli investimenti e un ambiente imprenditoriale sostenibili e 3) stimolare gli scambi tra il settore privato africano e quello europeo.

Riunendo i soggetti del settore energetico privato e pubblico di entrambi i continenti, la piattaforma ad alto livello «promuoverà il partenariato tra le imprese europee e africane, e sosterrà l’”alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione”. Contribuirà a creare maggiori opportunità nel campo degli investimenti nelle energie sostenibili in Africa, e ad affrontare meglio le sfide e i principali ostacoli attualmente esistenti».

La commissaria per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI, Elżbieta Bieńkowska, , ha concluso: «Per fare un discorso serio sugli investimenti nelle energie sostenibili in Africa, dobbiamo coinvolgere tutti, compreso il settore privato. La piattaforma ad alto livello preparerà il terreno per questo scopo: esperti del settore pubblico e privato, del mondo accademico e del settore finanziario discuteranno insieme delle sfide e degli ostacoli agli investimenti sostenibili in questo campo e contribuiranno a risolvere tali problemi».