Com’è andato Supercharger Rally, il primo giro d’Italia con una auto elettrica

«In tre giorni percorsi 3.594 km utilizzando 885,6 kWh di energia elettrica, prodotta per oltre il 40% da fonti rinnovabili»

[29 agosto 2017]

Partendo dal Bosco Verticale di Milano verso la Valle d’Aosta, poi giù fino all’estremità sud della Calabria per poi risalire verso nord passando da Basilicata e Puglia, percorrendo la dorsale adriatica sino a Palmanova in Friuli, quindi raggiungendo il Brennero attraversando le dolomiti per poi terminare il Rally davanti allo Store Tesla di Milano: dopo esattamente 3.594 chilometri si è conclusa la prima edizione di Supercharger Rally, il giro d’Italia con una auto elettrica Tesla utilizzando la rete di carica ultraveloce Supercharger.

«Abbiamo anche incontrato altre Tesla ai supercharger e abbiamo festeggiato i 100.000 chilometri che un nostro socio ha percorso in 420 giorni utilizzando quotidianamente l’auto per lavoro», dichiarano felici i tre piloti protagonisti del rally alla guida di una Tesla ModelS 100D.

«Il Supercharger Rally – aggiungono – ha dimostrato che è realtà percorrere più di 1000 chilometri al giorno con tempi paragonabili a quelli raggiungibili con veicoli diesel o benzina ma senza emettere polveri sottili, anidride carbonica e rumore». Un percorso segnato dai punti di ricarica della rete Supercharger, sempre collocata in prossimità delle uscite autostradali, che ha garantito ricariche veloci di 30 minuti per le batterie. «La potenza dei supercharger di 120 kW consente di ridurre i tempi di ricarica a 25-30 minuti equivalenti ad una autonomia reale di 250 – 300 km. La ricarica è particolarmente veloce sino al 60% della batteria per poi rallentare progressivamente. Quindi, sulle lunghe percorrenze, i possessori di Tesla fanno brevi ricariche ogni 250-300 km sfruttando queste soste anche per uno spuntino o una pausa rigenerante. La prima ora di ricarica ai Supercharger Tesla è gratuita e in 60 minuti si raggiunge il 90-100% di carica. Al termine del rally il contachilometri si è fermato a 3594 km percorsi in 3 giorni con due soste notturne per riposare. Per concludere le 38 ore e 50 minuti di viaggio comprensive dei tempi di ricarica, abbiamo utilizzato 885,6 kWh di energia elettrica prodotta per oltre il 40% da fonti rinnovabili».