Anche Tesla apre concessionarie.

Boom di auto elettriche a Pechino. A Ningbo il bus elettrico con la ricarica più veloce

Tre minuti per le batterie delle automobili, 10 secondi per quelle dei mezzi pubblici

[29 luglio 2015]

Bus cina

Mentre la capitale cinese è ormai perennemente stretta nella morsa dell’inquinamento, a Pechino circolano sempre più auto elettriche.  BAIC BJEV, che rappresenta il 66% della vendita di veicoli elettrici a Pechino, afferma di aver venduto 6.223 auto elettriche nel primo semestre del 2015, contro le 5.510 in tutto il 2014.

Il boom delle vendite sembra dovuto agli incentivi che il governo cinese dà a chi acquista veicoli elettrici, e anche al fatto che nelle megalopoli cinesi, dove si tira a sorte per assegnare un’ambitissima targa automobilistica, le possibilità di ottenere una targa per un’auto elettrica sono decisamente migliori che per un veicolo a combustibili fossili.

Tesla, che in Cina ha già 10 concessionarie, ha rivelato all’agenzia ufficiale cinese Xinhua che ne aprirà almeno un’altra entro la fine dell’anno, mentre le amministrazioni pubbliche e i costruttori di auto cinesi stanno installando più stazioni di ricarica. La stessa BAIC BJEV prevede  di realizzare punti di ricarica nelle stazioni di servizio della Sinopec, a Pechino, e per ricaricare un’auto elettrica saranno necessari solo 3 minuti.

I nuovi bus elettrici entrati in servizio a Ningbo hanno addirittura i tempi di ricarica più  veloci del mondo: solo 10 secondi. Questi bus serviranno una linea di 11 km, con 24 fermate, a Ningbo, nella provincia dello Zhejiang, e nei prossimi tre anni saranno 1.200 i bus elettrici a ricarica super-rapida che serviranno la città, dove c’è anche la fabbrica che li costruisce.

Zhu Qinghe, presidente della Zhuzhu Electric Locomotive, filiale della fabbrica dei treni per l’alta velocità CRRC, ha spiegato il “trucco”: i bus si ricaricano mentre i passeggeri scendono e salgono alle fermate, e ogni ricarica dà loro un’autonomia di almeno 5 Km. Inoltre questi bus, entrati in produzione ad aprile, consumano dal 30 al 50% di energia in meno degli altri veicoli elettrici, e le loro batterie possono essere ricaricate un milione di volte e durare così circa 10 anni.