Efficienza energetica dei condomini, al via la campagna di sensibilizzazione

Promossa da Rete Irene e patrocinato da Italia in Classe A di Enea e Mise

[17 novembre 2016]

condomini-efficienti

Si sono tenuti due incontri di presentazione della Campagna per l’efficienza energetica nei condomini promossa da Rete Irene, inserita all’interno della più ampia Campagna nazionale Italia in Classe A, voluta da Enea e dal ministero dello sviluppo economico. I primi protagonisti del progetto sono alcuni Comuni dell’hinterland milanese che hanno deciso di sostenere l’iniziativa «portando alla propria cittadinanza un supporto concreto e valevole al fine di comprendere al meglio le dinamiche sottese alla riqualificazione degli edifici, un tema di grande rilevanza che si impone oggi all’attenzione di tutti i cittadini».

Entrambi gli incontri, patrocinati anche da Legambiente Lombardia, hanno rappresentato il primo momento del programma di sensibilizzazione che prevede anche un servizio di consulenza gratuito per il cittadino per rispondere ai quesiti sui temi della Riqualificazione energetica degli edifici attraverso l’allestimento di sportelli gratuiti di consulenza. Sarà possibile quindi approfondire argomenti quali la diagnosi energetica dell’esistente, la proposta di intervento più conveniente, il supporto finanziario con formule esclusive, le detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico, l’esecuzione coordinata dei lavori edili ed impiantistici, le garanzie contrattuali di risparmio energetico. Per prenotare l’appuntamento scrivere a irene@reteirene.it o contattare il numero verde 800.134.720.

Manuel Castoldi, Presidente di Rete Irene, ha sottolineato:  «Ancora una volta ci troviamo nella veste di attori protagonisti di una serie di iniziative volte a promuovere la cultura della riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Oggi più che mai siamo nelle condizioni per far decollare quegli interventi necessari per il nostro territorio e per il Paese Italia, perché fare riqualificazione energetica significa creare concretamente valore economico e sociale sul territorio e per il territorio–- Anche in questa occasione abbiamo spiegato che fare interventi di riqualificazione energetica è decisamente più semplice di quello che si pensa ed i risultati finali sono più sorprendenti di quello che ci si aspetta. Ridurre i consumi drasticamente, avere bollette energetiche meno costose, creare valore patrimoniale agli edifici ed agli immobili, ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente e generare maggiore benessere e comfort abitativo sono aspetti cruciali. La garanzie di ottimo risultato finale unite agli strumenti finanziari che Rete Irene mette a disposizione di ciascun attore, rappresentano la chiave di volta per far decollare il mercato».

Dagli incontri di questi giorni è emersa l’importanza di avere una squadra di lavoro coesa per poter  guardare al futuro concretamente e gestire nel migliore dei modi il processo di innovazione. Un ruolo fondamentale nella diffusione della cultura della riqualificazione energetica lo devono avere anche gli amministratori, una componente essenziale che si pone a metà strada tra il cittadino e gli addetti ai lavori. Per questo motivo risulta fondamentale il ruolo di organizzazioni come Rete Irene, che ha dimostrato di saper creare informazione mediante la proposta di iniziative dedicate a tutti gli attori del territorio, dalle istituzioni ai cittadini, dagli enti alle associazioni, oltre ad essere un partner qualificato per proporre e realizzare interventi di riqualificazione energetica.

Con il suo impegno nella campagna per l’efficienza energetica nei condomini, Rete Irene vuole creare «una nuova consapevolezza nella popolazione rispetto ai vantaggi della deep renovation; rendendo più efficace ed efficiente il patrimonio immobiliare italiano, infatti, sarà possibile godere di abitazioni più confortevoli, di un ambiente più pulito e risparmiare sul costo del riscaldamento. Finalità ultima della campagna e di Rete Irene è di trasmettere il messaggio che oggi fare riqualificazione non è solo necessario per il nostro futuro, ma è una scelta concretamente possibile da realizzare».