Come si comporta un veicolo elettrico nel traffico? I test drive dei consumatori

[23 dicembre 2013]

Buon successo della seconda edizione dell’iniziativa “ElettroShopping” per la sensibilizzazione e promozione della mobilità sostenibile, realizzata da Roma Capitale (Assessorato alla Mobilità), Enel e Ruote per Aria (portale web dedicato alla mobilità sostenibile). Più di duecentocinquanta prove effettuate nei tre punti coinvolti dall’iniziativa (piazza Cola di Rienzo, piazza Sant’Emerenziana, laghetto dell’EUR), grande attenzione e voglia di conoscere più a fondo la mobilità elettrica, a partire dal tempo utile per una ricarica, dall’autonomia per le batteria e dalla possibilità di avere incentivi per questi veicoli.

ElettroShopping, tenutosi a Roma dal 14 al 22 dicembre, anche  nel suo secondo anno, ha evidenziato la consapevolezza dei consumatori nei confronti della mobilità sostenibile, che oltre a permettere un’importante riduzione delle emissioni inquinanti, è in grado di garantire risparmi nella gestione del proprio automezzo. «Oltre al numero delle prove effettuate, a sorprendere è stata proprio la consapevolezza dei cittadini nei confronti della mobilità elettrica emersa dai questionari somministrati – ha dichiarato Enrico Pascarella, responsabile di Ruote per Aria – Proprio questi ultimi hanno evidenziato come il mondo dell’auto a zero emissioni e quello della sostenibilità ambientale, stiano entrando sempre di più nell’interesse degli italiani, come facce della stessa medaglia».

L’iniziativa, svolta in collaborazione anche con l’Agenzia per la Mobilità, ha offerto la possibilità ai fruitori del mezzo pubblico, in un periodo di traffico intenso, di testare alcuni tra i veicoli elettrici presenti sul mercato. A chiunque abbia chiesto di effettuare un test drive, è stato consegnato un questionario di gradimento per capire quale fosse il livello di conoscenza su questo segmento della mobilità sostenibile. Incoraggiante il dato generale, secondo cui il 70% dei partecipanti ha confermato di essere decisamente informato sulla mobilità elettrica.

Più bassa, ma soddisfacente (60%), la percentuale di quanti conoscono le modalità di ricarica. Renault, Nissan, Citroen e Toyota i marchi che i consumatori associano maggiormente alla produzione di veicoli elettrici; meno noti Opel, Honda e Chevrolet. In generale, il 68% dei partecipanti al sondaggio si è dichiarato favorevole all’acquisto di un mezzo elettrico, principalmente per il risparmio in termini di gestione. Il 37% dei contrari, invece, non comprerebbe un mezzo del genere per i seguenti motivi: costi elevati d’acquisto dei mezzi, ridotta autonomia delle batterie, mancanza di una rete infrastrutturale di rifornimento.