Eolico Usa: Aep investe 4,5 miliardi di dollari per 2.000 MW e linea elettrica in 4 Stati

Sierra Club, investimento nel futuro: Eolico è un buon affare rispetto a carbone e gas

[27 luglio 2017]

L’American electric Power (Eap) ha annunciato l’avvio della Wind Catcher Energy Connection, un gigantesco progetto che fornirà quasi 9 milioni di megawatt-ora all’anno di nuova energia eolica ai suoi clienti in Arkansas , Louisiana , Oklahoma e Texas.

Le filiali di Aep Public Service Co. of Oklahoma (Pso) e Southwestern Electric Power Co. (Swepco) hanno chiesto gli utility regulators dei 4 Stati di approvare i piani per l’acquisto di un parco eolico di 2.000 MW attualmente in costruzione nel western panhandle in Oklahoma e di poter costruire una linea elettrica ad alta tensione dedicata lunga circa 350 miglia, per poter rifornire di energie rinnovabili i lori clienti. Pso e Swepco pensano di ottenere una risposta positiva e i relativi permessi entro il 31 luglio.

Al Armendariz, vice direttore della Campagna  Beyond Coal di Sierra Club, la più grande e diffusa associazione ambientalista Usa, è soddisfatto: «Apprezziamo l’investimento di Aep nello storico campo eolico  Wind Catcher Energy Connection   panhandle dell’Oklahoma. Il progetto Wind Catcher dovrebbe alimentare milioni di case e imprese, facendo risparmiare miliardi di dollari ai clienti dell’Oklahoma e della regione del Golfo. Vediamo questo investimento nel futuro di Oklahoma come un’ulteriore evidenza che l’eolico è semplicemente un buonaffare per i clienti rispetto a combustibili sporchi come il carbone e il gas».

Aep spiega che «L’investimento complessivo per il progetto sarà di 4,5 miliardi di dollari , inclusi tutti i costi. Il progetto prevede un risparmio  più di 7 miliardi di dollari , al netto dei costi, in più di 25 anni per i clienti Swepco e Pso. L’impianto eolico, attualmente in fase di sviluppo da perte di Invenergy, quando sarà completato sarà il più grande singolo progetto di sito  eolico  negli Stati Uniti».

Il presidente e direttore di Aep, Nicholas K. Akins , ha detto che «Aep si sta muovendo verso un futuro energetico più pulito, guidata  dalle nuove tecnologie e dalle aspettative dei nostri clienti e azionisti. Stiamo diversificando il nostro mix di produzione per includere più rinnovabili e stiamo investendo in una rete elettrica più intelligente, più efficiente e resiliente Per sostenere queste nuove risorse e tecnologie. Questo progetto è coerente con la nostra strategia di investimento nelle risorse energetiche del futuro e  farà risparmiare soldi ai nostri clienti, fornendo vantaggi economici alle comunità».

Si tratta di un progetto che fornirà direttamente circa 4.000 posti di lavoro e altri 4.400 lavori indiretti  durante la costruzione e 80 posti di lavoro fissi una volta che diventerà operativo. Nelle casse Usa entreranno circa 300 milioni di dollari di tasse durante la durata di vita del progetto.

Oltre a questo progetto, Swepco e Pso  hanno annunciato o presentato per l’approvazione per ulteriori 1.350 MW di energia eolica e di energia solare. L’Aep ha reso noti piani per  aggiungere un totale di circa 7.300 MW di nuove risorse rinnovabili entro il  2030, per diversificare il suo portafoglio di produzione di energia elettrica e dal 2000 ha già tagliato le sue emissioni di CO2 di  oltre il 44%.