Estra, Francesco Macrì nominato vicepresidente di Utilitalia

Con funzioni di supporto sulle questioni legate all’energia e l’accompagnamento delle imprese nella transizione energetica e su nuovi modelli di sviluppo urbano

[10 luglio 2018]

Il presidente di Estra, multi utility toscana attiva nel settore energia, è stato nominato stamattina vicepresidente di Utilitalia, la federazione che riunisce le aziende di acqua, ambiente, energia elettrica e gas a livello nazionale.

«La nomina giunge in un momento molto particolare, sia per Estra che per il sistema delle aziende dei servizi pubblici – commenta il presidente Francesco Macrì (nella foto, ndr) – Con il convegno di domani ad Arezzo proporremo nuove idee e nuove strategie per costruire una stagione nuova, non solo per le nostre aziende ma, soprattutto,per i cittadini e per i Comuni. La nomina rafforzerà il mio impegno in Utilitalia per il rafforzamento dell’intero sistema delle aziende a capitale pubblico nella sua funzione e vocazione al servizio dei cittadini».

A Francesco Macrì il presidente di Utilitalia Giovanni Valotti – confermato alla guida della Federazione dopo l’assemblea del 27 giugno – ha assegnato funzioni di supporto al presidente stesso sulle questioni che hanno a che fare con l’energia, incluso “un focus sull’accompagnamento del sistema delle imprese italiane associate ad Utilitalia nella transizione energetica e nuovi modelli di sviluppo urbano”. Macrì è stato infine nominato coordinatore del direttivo Energia che, con quelli di acqua e ambiente, è uno dei tre principali organi di Utilitalia.

Oltre a Marcì gli altri tre vicepresidenti nominati da Utilitalia sono Filippo Brandolini (presidente di Hera Ambiente, con funzioni di supporto al presidente su tutte le questioni inerenti il ciclo integrato dei rifiuti e l’accompagnamento del sistema delle imprese italiane nell’adozione dei principi dell’economia circolare); Antonio Donnarumma (amministratore delegato di Acea, con funzioni di supporto al presidente nella rappresentanza istituzionale) e Alessandro Russo (presidente di Cap holding, con funzioni di supporto al presidente su tutte le questioni del servizio idrico integrato e ’accompagnamento delle aziende verso lo sviluppo di una filiera industriale).