Euro 6 a Pechino: adotterà la normativa più stringente per le emissioni di auto e camion

Diminuzione del 30% delle emissioni degli inquinanti entro il 2022

[27 novembre 2015]

pechino traffico bis

L’ufficio municipale della protezione dell’ambiente di Pechino ha iniziato a raccogliere le opinioni e le osservazioni sulle sue nuove norme di emissioni di categoria 6 – la nostra  Euro 6 – che l’agenzia ufficiale cinese Xinhua definisce «La più stringente al mondo» e che verrà applicata a partire dal primo dicembre 2017.

In un comunicato l’ufficio municipale della protezione dell’ambiente della capital cinese spiega che «Questa nuova norma riguardante i veicoli leggeri, i veicoli pesanti e i motori pesanti, è stata elaborata basandosi sulle normative per le emissioni più stringenti al mondo»

Attualmente I veicoli che circolano a Pechino devono soddisfare la norma di emissione di categoria 5, entrata in vigore nel 2013, che equivale all’Euro 5. Anche per questo (e per la difficoltà ad ottenere una tarhga per circolare con le auto)  da Pechino sono praticamente scomparsi moto e motorini a benzina e circolano quasi esclusivamente motorini elettrici, spesso di fogge fantasiose e molto artigianali, che sembrano autorizzati ad andare dappertutto, anche nelle aree pedonali, sui marcipiedi e sulle piste ciclabili, magari contromano.

Secondo la nuova norma categoria 6, «I veicoli leggeri dovranno ridurre le loro emissioni del  40% e i motori pesanti, come quelli utilizzati dagli autobus, dovranno ridurre le loro emissioni del 50%».

L’ufficio municipale della protezione dell’ambiente di Pechino è convinto che con la categoria 6 «Gli inquinanti emessi dai vicoli potrebbero conoscere una riduzione che raggiungerà il 30% entro il 2022».

E’ molto, ma chi ha sperimentato l’eterno ingorgo e lo smog di Pechino sa che non basterà a liberare la megalopoli cinese dall’incubo del traffico soffocante.