Formazione (gratis) per rinnovabili e efficienza energetica in Toscana, grazie a RETe EquA

Presentato a Grosseto il progetto con capofila CoSviG per «offrire una reale occasione di professionalità in spazi di mercato che presentano ampie possibilità di crescita»

[10 aprile 2018]

È stato presentato stamattina alla stampa, presso la Cna di Grosseto, il programma formativo di RETe EquA (acronimo di Risorse energetiche dalla Terra: energie per la qualità ambientale). Un’iniziativa che si colloca nell’ambito di GiovaniSì e propone – in modo completamente gratuito – sia percorsi di qualifica professionale sia programmi rivolti al potenziamento delle vocazioni imprenditoriali «pensati, nelle nostre intenzioni – come ha spiegato Marco Gonzi di CoSviG, il Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche capofila dell’iniziativa –, per offrire una reale occasione di professionalità in spazi di mercato che presentano ampie possibilità di crescita».

Il progetto si rivolge un’area vasta caratterizzata dalla sensibilità alla valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili e all’efficientamento energetico, e mostra «una consistente innovatività nella formazione di specialisti delle reti di distribuzione di energia geotermica e di gas naturale». Territorialmente, RETe EquA copre i territori delle province di Siena, Grosseto e Livorno, ma anche – per il ruolo di capofila di CoSviG –, di fatto, le aree interne della Provincia di Pisa, in particolar modo quelle geotermiche. Ad aggiudicarsi il progetto è un partenariato con numerose eccellenze, che spaziano dal CoSviG all’Università di Pisa, dalla Cna (per la quale ha partecipato alla conferenza la direttrice di Cna Grosseto Annarita Bramerini) alla Ges (Geo energy service spa).

«Quella di Ges – ha dichiarato al proposito Roberto Amidei, direttore della società a capitale pubblico che gestisce i principali teleriscaldamenti nei Comuni dell’area geotermica toscana – è una realtà complessa e in crescita. La ricerca di professionalità multidisciplinari è una parte importantissima della nostra strategia aziendale. Accanto alle figure tradizionali quali saldatori, meccanici ed idraulici, in contesti caratterizzati da una estensione geografica vasta come il nostro è irrinunciabile il ricorso all’automazione industriale e quindi diventa importante il ricorso a nuove professionalità che dispongano di conoscenze avanzate nel campo della automazione industriale e dell’informatica intesa anche come controllo remoto».

È utile ricordare infatti che Ges, al momento in cui scriviamo, amministra reti di teleriscaldamento per 150 km di estensione, con una volumetria riscaldata di circa 1mln di metri cubi, destinati nei prossimi 3 anni ad incrementarsi di ulteriori 650mila. Un percorso di sviluppo da gestirsi attraverso professionalità adeguate.

L’obiettivo principale di RETe EquA è quello di qualificare figure professionali strategiche e di aggiornare il capitale umano operante nella Macroarea della Meccanica ed Energia, con particolare riferimento al contesto  industriale della filiera produttiva dell’energia (gestione e manutenzione degli impianti energetici), attraverso la realizzazione di percorsi di qualifica finalizzati all’inserimento lavorativo e di attività e servizi a supporto della creazione di impresa e di lavoro autonomo.

Il percorso di qualifica interamente gratuito per “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici” (Figura 392 del Repertorio Regionale) sarà attivato su Siena-Colle di Val d’Elsa (1° Edizione) e Livorno (2° Edizione). Prevede 12 posti disponibili per ciascuna edizione, avrà una durata complessiva di 686 ore di cui 356 ore di aula, 300 ore di stage in aziende del settore, 30 di orientamento. La frequenza è obbligatoria, ed al termine verrà rilasciato un attestato di qualifica regionale di 4° livello EQF, previo superamento di un esame finale. Ad oggi sono già aperte le iscrizioni per il primo dei corsi formativi previsti, ovvero “Tecnico della programmazione, assemblaggio e messa a punto di impianti termoidraulici” (https://goo.gl/jGMNje).

I percorsi e servizi integrati per la creazione di impresa e lavoro autonomo saranno invece attivati su Grosseto con una edizione per partecipanti con età sino a 29 anni (edizione junior) ed una edizione per partecipanti con età minima 30 anni (edizione senior). Le edizioni avranno ciascuna una durata 104 ore complessive e si struttureranno su eventi organizzati in forma di seminario, matching, workshop: e anche in questo caso i percorsi saranno interamente gratuiti.

L. A.