La Giornata Mondiale del Vento, in Italia, è già qui [VIDEO]

[12 giugno 2014]

Oggi, anche se European Wind Energy Association (Ewea) e Global Wind Energy Council (Gwec) lo festeggeranno il 15 giugno, in Italia è già Global Wind Day, la Giornata Mondiale del Vento, dedicata in tutto il mondo all’energia eolica e come tutti gli anni l’Associazione nazionale energia del vento (Anev) organizza in Italia iniziative per celebrare questa giornata che, fin dalla prima edizione, ha  l’adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Comune di Roma e quest’anno per la prima volta anche dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Quest’anno la Giornata Mondiale del Vento dell’Anev prevede un convengo istituzionale “Eolico come raggiungere gli obiettivi europei al 2030 tra falsi miti e fatti concreti”, un corso di Formazione sull’eolico e il lancio del Premio Giornalistico Anev..

Il convegno, al quale partecipano tra gli altri il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, Chiara Braga, responsabile ambiente del Pd, Carlo Malacarne, presidente di Confindustria Energia e Carlo Stagnaro dell’Istituto Bruno Leoni. parte dalla constatazione che «Il settore industriale eolico ha raggiunto oggi maturità, sia dal punto di vista tecnologico che dal punto di vista economico, consentendo alla fonte eolica di raggiungere la grid parity e di aspirare alla market parity. In un contesto internazionale sempre più caratterizzato dall’ incertezza degli approvvigionamenti di combustibili fossili e dalla necessità di porre rimedio ai cambiamenti climatici in corso, i pubblici decisori devono prendere atto dell’importanza strategica dell’energia eolica, che ha contribuito a creare sviluppo e occupazione, ad apportare benefici ambientali e a rendere più indipendente il nostro Paese dal punto di vista energetico, specie a fronte di emergenze come quella creatasi recentemente in Ucraina». Fatti concreti che però sono spesso offuscati da quelli che Anev definisce «Falsii miti» che circolano e «Dati non comprovati scientificamente», per questo l’associazione dell’eolico auspica che «Il Consiglio europeo, in procinto di prendere una decisione sul target europeo di incremento delle rinnovabili al 2030, introduca un obiettivo ambizioso e vincolante per i singoli Stati membri, per consentire ad un settore promettente come quello eolico di poter fornire ulteriori benefici all’Europa».

In Italia l’eolico da solo, fra investimenti diretti e indirett, crea ogni anno un flusso finanziario di circa 3,5 miliardi di euro e conta su oltre 34.000 addetti e, sottolinea Anev, «Con un adeguata crescita, si potrebbe giungere a oltre 67.000 addetti nel 2020. Per raggiungere questi obiettivi è indispensabile innalzare il target del 27% di rinnovabili in più al 2030 proposto dalla Commissione Europea e renderlo vincolante per i singoli Stati membri».

Il convegno sarà anche l’occasione per lanciare la terza edizione del Premio Giornalistico Anev , «Che darà continuità ad un evento che ha portato a conoscenza di Caporedattori e Redattori di Testate illustri il mondo dell’eolico – spiegano all’Anev –  Al fine di promuovere un’ informazione corretta, contrariamente a quanto spesso si legge tra le testate giornalistiche, la giuria scientifica e quella giornalistica valuteranno i lavori che si sono contraddistinti per il loro valore e qualità. Verranno premiate le categorie Carta stampata (quotidiani o periodici), Tv, Radio, Internet, Giornalisti under 30 (senza divisione di categoria), pubblicati tra novembre 2013 e settembre 2014». I giornalisti vincitori verranno premiati a novembre durante  Key Wind, la fiera di settore nell’ambito di  Keyenergy – Rimini Fiera.

Il Corso di formazione “Eolico di base” si terrà dal 27 al 30 giugno all’Anev e rappresenta un appuntamento ormai consolidato della manifestazione. L’Associazione metterà in palio delle Borse di Studio. Il corso ha lo scopo di fornire ai partecipanti una conoscenza tecnica e scientificamente adeguata dell’eolico e si concluderà con una Visita al Parco Eolico di Piansano (VT).

La Giornata Mondiale del Vento si concluderà con un’ esclusiva lezione – concerto all’Auditorium del MAXXI, (riservato alle aziende associate e alle istituzioni) sul tema del Vento dal titolo “Tra musica e vento” creata appositamente per Anev dal Maestro Nicola Piovani. 

Videogallery

  • Giornata Mondiale del Vento 2014