Giubileo della Luce: protocollo di intesa tra Galletti e Fassino

Efficienza energetica, accordo ministero Anci per illuminare gli edifici di culto

[4 gennaio 2016]

giubileo

«Il Giubileo della Misericordia sarà anche un Giubileo della Luce». A dirlo è un protocollo d’intesa siglato dal ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti e dal presidente dell’Anci Piero Fassino che dà il via il progetto che prevede «l’illuminazione sostenibile degli edifici di culto di maggior pregio culturale e artistico nei comuni italiani coinvolti nei percorsi giubilari, con la realizzazione di interventi diffusi per l’efficienza energetica e la riduzione dei consumi sul territorio nazionale».

Nel protocollo si legge che «Gli interventi da compiere saranno individuati e selezionati dall’Anci, secondo requisiti e criteri definiti dalle due parti”, che sono chiamate anche a “promuovere azioni di informazione e divulgazione mirate sui temi della sostenibilità e dell’uso efficiente delle risorse energetiche che consentano di diffondere l’importanza e la potenzialità, anche in termini di sviluppo, della cultura dell’efficienza energetica e della riduzione dell’impatto ambientale».

Galletti sottolinea che «Il messaggio di questo Giubileo si lega indissolubilmente a quello della storica Enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco, che ci ha indicato con straordinaria lungimiranza l’obiettivo etico di ridurre le diseguaglianze mondiali attraverso la tutela dell’ambiente e la sostenibilità nei comportamenti quotidiani. Questa iniziativa ha dunque un doppio valore culturale: esaltare con la forza della luce la bellezza dei luoghi religiosi presenti nel nostro Paese e insieme promuovere l’efficienza energetica, una colonna portante dell’accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi che vuol dire risparmio per i cittadini e rispetto per il Pianeta».

Secondo Fassino, «L’utilizzo consapevole delle risorse, il risparmio e l’efficienza energetica rappresentano le principali direttrici sulle quali è impostata l’azione convinta dei Comuni, nella consapevolezza che la questione della salvaguardia ambientale debba essere obiettivo prioritario di tutte le amministrazioni pubbliche. E’ per questo motivo che abbiamo accolto con grande soddisfazione il via libera da parte del Pontificio Consiglio della Nuova Evangelizzazione a questo progetto. Ora assieme al ministero dell’Ambiente avvieremo in modo immediato tutte le iniziative previste nel protocollo e finalizzate a creare, in occasione del Giubileo, un itinerario culturale improntato al risparmio, all’efficienza energetica e alla sostenibilità dei territori comunali interessati dai percorsi giubilari, contribuendo cosi alla loro valorizzazione».