Il più grande impianto fotovoltaico del Giappone sarà cinese

Fornitura di moduli made in Cina per una centrale solare da 231 megawatt a Setouchi

[14 aprile 2015]

Mentre Pechino e Tokyo continuano a scontrarsi sulle isole contese del Mar della Cina orientale e sui crimini di guerra della Seconda Guerra Mondiale, Trina Solar, leader cinese nella produzione di moduli fotovoltaici,  ha reso nota la firma di un accordo con Toyo Engineering Corporation (Toyo), uno dei principali contractor di procurement, engineering, construction al mondo, per «La fornitura di circa 116 MW di moduli ad alta efficienza per il più grande progetto di energia solare del Giappone, un impianto di circa 231 megawatt che sarà realizzato a Setouchi City, nella Prefettura di Okayama».

Il progetto, del valore di 1,1 miliardi di dollari, dovrebbe entrare pienamente in funzione nel secondo trimestre del 2019, verrà gestito dalla la Setouchi Future Creations LLC, una compagnia appositamente costituita per lo scopo, ed utilizzerà circa 446.000 moduli ad alta efficienza TSM-260PC05A. Toyo Engineering costruirà il parco solare fotovoltaico su 260 ettari di terreno urbano, dove prima c’era la salina di Kinkai. La Toyo è una multinazionale che ha già realizzato grandi progetti energetici, di raffinazione del petrolio, per la petrolchimica e per i prodotti chimici e nelle infrastrutture

Il presidente module business di Trina Solar, Zhiguo Zhu, ha sottolineato che «Questo considerevole ordine di moduli per il più grande progetto di energia solare in Giappone segna un’altra pietra miliare per Trina Solar in questo mercato» ed ha aggiunto:  «Noi crediamo che la domanda di energia pulita e sostenibile in Giappone continuerà ad aumentare e che l’energia solare giocherà un ruolo chiave nella crescente diversificazione del mix energetico del paese. Il Giappone è un mercato chiave per noi: ci aspettiamo di aumentare ulteriormente la nostra presenza in quest’area».

L’energia prodotta dai pannelli solari cinesi a Setouchi  verrà acquistata dalla Chugoku Electric Power Company nell’ambito di un accordo di acquisto di energia ventennale che utilizza gli incentivi per l’energia rinnovabile del Giappone.