India, la metropolitana di New Delhi andrà a energia solare

[19 settembre 2013]

Il giornale indiano Business Today è stato firmato un memorandum di intesa tra Delhi Metro Rail Corporation (Dmrc) e Solar Energy Corporation of India (Seci) per realizzare congiuntamente progetti per la produzione di energia solare rinnovabile negli impianti della metropolitana di New Delhi Metro.

Dmrc e Seci collaboreranno a progetti per sviluppare  progetti di  solare fotovoltaico con pannelli montati a terra, sui tetti e con altre possibili modalità nei siti individuati dalla Dmrc. Un progetto pilota, il Solar PV Project, da  500 kW, collegato alla rete elettrica, sarà installato su uno dei tetti delle stazioni della metropolitana di Delhi. «Le due organizzazioni potranno anche esplorare la possibilità di sviluppare un altro sito dove può essere  realizzato un impianto solare fotovoltaico – spiega  Business Today – Al fine di realizzare questi progetti, Dmrc e SeciI costituiranno un Joint Development Team (Jdt), che sarà composto da alti funzionari di entrambe le organizzazioni».

Il portavoce della Delhi Metro Rail Corporation  ha sottolineato che «La produzione di energia solare attraverso questo protocollo di intesa, aiuterà Dmrc a soddisfare parzialmente il suo fabbisogno energetico ed a ridurre le emissioni di carbonio».

Solar Energy Corporation di India è una società senza fini di lucro del governo dell’India gestita dal ministero delle energie nuove e rinnovabili, ed ha l’obiettivo di sviluppare tecnologie solari e centrali solari nel grande Paese asiatico. Prima era stata la M/s Giz, un’impresa del governo federale della Germania a sostenere attivamente l’iniziativa solare della Dmrc nell’ambito del suo programma Comsolar che ha lo scopo di agevolare la cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile.

La metropolitana di Delhi ha già preso diverse iniziative orientate alla salvaguardia dell’ambiente ed all’utilizzo di energie rinnovabili. Nel 2011, lsa Dmrc è stata certificata dall’Onu come primo Metro Rail e  Rail based system del mondo ad ottenere carbon credits per aver ridotto le sue emissioni, contribuendo così a ridurre gli altissimi livelli di inquinamento della capitale di 630.000 tonnellate di CO2 all’anno, un bel contributo alla riduzione del global warming. Anche un altro progetto della Dmrc, lsa cosiddetta “frenata rigenerativa”, aveva ottenuto molti primati internazionali oltre ad incamerare preziosa valuta estera per l’India.