L’Uganda punta sul solare: impianto da 10 MW, fornirà energia a 36.200 persone

Il Tororo solar PV project finanziato dalla FMO olandese con 14,7 milioni di dollari

[12 ottobre 2016]

solare-uganda

La banca di sviluppo olandese FMO ha annunciato  di essersi accordata con la Building Energy, un multinazionale che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, per la realizzazione di un impianto fotovoltaico in Uganda. La FMO si è impegnata a finanziare con 14,7 milioni di dollari il Tororo solar PV project, un grande progetto fotovoltaico a Tororo, nell’Uganda orientale, che sarà di proprietà di Building Energy, una compagnia  che ha  sviluppato impianti per oltre 2.000MW nel continente africano. Building Energy sarà responsabile della costruzione e messa in esercizio dell’impianto, mentre FMO, in qualità di Mandated Lead Arranger, coordinerà l’erogazione del finanziamento di 14,7 milioni di dollari. Il 50% del finanziamento sarà, infatti, erogato dall’Emerging Africa infrastructure fund (Eaif).

L’impianto fotovoltaico di  Tororo sarà in grado di fornire energia a  36.200 persone, con una taglio anno delle emissioni di gas serra pari a 7.400 tonnellate di CO2 equivalenti.

Linda Broekhuizen, chief investment officer di FMO, sottolinea che «FMO è orgogliosa di sostenere questo progetto che porterà allo sviluppo dell’energia rinnovabile in Uganda. Vogliamo fare la differenza nella vita delle persone in un Paese in cui la disponibilità di energia elettrica non è sempre affidabile, e siamo lieti di lavorare con investitori che si impegnano nella realizzazione di soluzioni rinnovabili».

La FMO spiega che «L’Uganda ha uno dei consumi di energia elettrica pro capite più bassi al mondo, con un tasso medio di elettrificazione pari al 18,2%. Il settore energetico del Paese ha sofferto per una carenza di capacità di generazione di energia e la mancanza di energia elettrica affidabile e conveniente sta ostacolando una crescita economica più sostenibile». Il progetto di Tororo verrà sviluppato attraverso il KfW led GET FiT facility, un programma d’incentivazione agli investimenti rinnovabili promosso dal KfW Bankengruppe tedesco in collaborazione con il governo dell’Uganda, attraverso l’Electricity regulatory agency (Era). Il programma è finanziato dall’European Union infrastructure trust fund e dai Governi di Norvegia, Germania e Regno Unito.

Fabrizio Zago, amministratore delegato della  Building Energy, conclude: «Siamo soddisfatti di questo accordo, che attesta l’impegno di Building Energy sul mercato africano. Crediamo che il progetto di Tororo sarà strategico per consolidare ulteriormente la nostra presenza in Africa orientale. L’impianto supporterà il fabbisogno energetico dell’Uganda creando, nel contempo, nuovi posti di lavoro che consentiranno alle comunità locali di partecipare attivamente allo sviluppo del Paese».