Nominati i nuovi vertici del Gse: Vetrò presidente e Moneta AD

Il ministro Di Maio soddisfatto. Anev: un Consiglio di alto livello

[12 ottobre 2018]

Il ministero dello sviluppo economico ha comunicato che «L’Assemblea dei soci del Gestore Servizi Energetici (Gse), tenutasi stamattina, ha deliberato all’unanimità le nomine dell’Avv. Francesco Vetrò alla carica di Presidente e dell’Ing. Roberto Moneta nel ruolo di Amministratore delegato della società. È stata, inoltre, nominata come consigliere di amministrazione la Dr.ssa Laura Bajardelli».

Il dichiara il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, Luigi Di Maio, ha dichiarato che «Il governo punta su un futuro energetico sostenibile del Paese e per questo motivo ha deciso di riservare grande attenzione nella legge di bilancio allo sviluppo della green economy, attraverso strumenti che hanno l’obiettivo di promuovere e incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili e l’efficienza energetica tra le Pmi»,

Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega all’energia , ha aggiunto: «Siamo molto soddisfatti della scelta che è arrivata al termine di un lungo percorso di concertazione e valutazione congiunta fra il Mise e il Mef, a dimostrazione dell’importanza che il Gse riveste nella governance dell’energia: gestisce gli incentivi per la produzione di energia da FER, coordina i principali meccanismi di promozione dell’efficienza energetica e controlla società pubbliche ed enti che svolgono servizi fondamentali per i clienti finali e nel settore della ricerca. Ritengo che per realizzare un ambizioso programma, che renda concrete per le imprese, la Pubblica Amministrazione e gli operatori le diverse opportunità di investimento nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, ci sia bisogno di una società pubblica all’altezza, che possa affiancare il Ministero dello Sviluppo Economico nell’ affrontare le sfide e gli obiettivi da raggiungere fino al 2030 ed oltre. Per guidare una società del genere c’è bisogno di un ottimo management e siamo convinti di aver individuato una rosa di professionisti che vantano esperienze importanti, sia nel settore energetico che in quello normativo e gestionale. In particolare, l’Avv. Francesco Vetrò, Presidente della Cassa per i Servizi Energetici ed Ambientali, la cui expertise normativa sarà fondamentale per rivedere una serie di meccanismi procedurali che hanno funzionato poco e male nel recente passato; l’Ing. Roberto Moneta, Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA, per la sua esperienza tecnica e normativa indispensabile a rivedere gli assetti degli strumenti di incentivazione in essere e quelli futuri; la Dr.ssa Laura Bajardelli, responsabile del Gruppo Intesa S.Paolo, per la sua esperienza in Business Administration e Public management. Le nomine sono nuova linfa per il Gse, che dovrà essere un soggetto capace di osservare ed ascoltare i bisogni degli operatori del mondo dell’energia, fornire risposte tempestive e coerenti, agevolare le diverse opportunità, mantenendo e consolidando la propria autorevolezza».

Positive le prime reazioni: L’Associazione nazionale energia del vento (Anev) plaude alla nomina dei novi vertici del Gse  «che finalmente sono stati eletti dall’Assemblea. Un Consiglio di alto livello».

Anev ricorda che «Molto sarà il lavoro che attenderà i nuovi vertici del Gse, soprattutto considerando che il triennio che li aspetta è quello decisivo perché dovrà vedere da un lato la decarbonizzazione del sistema, dall’altro la transizione del sistema elettrico da minoritariamente a maggioritariamente rinnovabile con tute le conseguenze che questo comporterà».