Pescia e il Piano di azione per l’energia sostenibile, Legambiente scrive al sindaco

[5 settembre 2014]

Legambiente Valdinievole ritiene che  le autorità locali abbiamo un ruolo di primo piano nelle strategie per il raggiungimento degli obbiettivi climatici ed energetici fissati dall’Unione europea per limitare le emissioni di CO2 e il global warming, per questo il presidente del circolo ambientalista, Maurizio Del Ministro, ha scritto al Sindaco di Pescia per chiedere che «il suo Comune collabori nel perseguire tali obbiettivi attuando un Piano di Azione per l’Energia sostenibile (Paes) ed il necessario inventario di base delle emissioni (ibe)».

Il Cigno Verde della Valdinievole suggerisce di partire dalla Valleriana «con l’obbiettivo di far diventare questa area autosufficiente da un punto di vista energetico e preparando, quindi, uno studio che analizzi il suo fabbisogno energetico e verifichi la possibilità di soddisfarlo attraverso l’uso delle sole fonti rinnovabili».

Legambiente ricorda al primo cittadino di Pescia che «Preliminarmente è necessario predisporre un quadro ambientale generale che tenga conto del contesto territoriale e ne illustri le criticità, delineare poi il fabbisogno energetico della popolazione tenendo in considerazione i cambiamenti dovuti ai flussi turistici estivi e, infine, ipotizzare soluzioni possibili con applicazione di energie rinnovabili»-

Secondo gli ambientalisti  queste proposte, se accolte, potrebbero  avere importanti risvolti economici e occupazionali per l’intera area.