Più l’inquinamento dell’aria è alto più il rendimento scolastico dei bambini è basso

Una ricerca realizzata in Texas conferma i dati già emersi in altre scuole statunitensi

[3 settembre 2015]

El Paso

Lo studio “Residential exposure to air toxics is linked to lower grade point averages among school children in El Paso, Texas, USA” pubblicato su Population and Environment da un team di ricercatori dell’università del Texas – El Paso (Utep), esamina la salute dei bambini delle classi quarta e quinta esposti a contaminanti atmosferici e nelle loro abitazioni ed ha scoperto che quelli più esposti hanno un rendimento scolastico peggiore.

I ricercatori dell’Utep hanno analizzato il rendimento scolastico e i dati socio-economici di 1.895  scolari dell’ El Paso Independent School District (EPISD) e hanno utilizzato il National Air Toxics Assessment dell’ Environmental Protection Agency (Epa), per valutare l’esposizione dei bambini ai contaminanti tossici nell’aria, come le emissioni di  diesel nei dintorni delle loro abitazioni.

I bambini di El Paso che sono esposti ad alti livelli di emissioni di veicoli a motore hanno «un rendimento scolastico medio significativamente più basso, anche tendendo conto di altri fattori che influenzano il rendimento scolastico – dicono i ricercatori  che hanno pubblicato lo studio.  Una delle autrici, Sara E. Grineski, professore associato di sociologia e antropologia all’Utep, spiega che «Ci sono due versioni che ci possono aiutare a spiegare questa associazione. Alcune prove suggeriscono che questa associazione potrebbe esistere a causa di malattie come le infezioni respiratorie o l’asma. L’inquinamento dell’aria fa ammalare i bambini, il che porta all’assenteismo ed al basso rendimento a scuola. L’altra ipotesi è che l’esposizione cronica alle sostanze tossiche nell’aria possa colpire negativamente lo sviluppo neurologico del cervello dei bambini».

Si tratta del nono studio frutto di una ricerca del 2012 sulla salute respiratoria del bambini che ha coinvolto le famiglie degli scolari delle classi quarta e quinta di  58 scuole primarie dell’EPISD, il distretto scolastico più grande del Texas.I parenti dei bambini hanno risposto a domande riguardanti la capacità dei loro figli di leggere, parlare, fare di conto e comprendere informazioni scientifiche e sociali. La ricerca ha chiesto informazioni anche riguardo le entrate economiche della famiglia, le dimensioni della casa, il livello di educazione dei parenti e se il La bambino ha diritto alla mensa scolastica gratuita o a prezzo ridotto.

Secondo l’American Lung Association, nel 2014 El Paso era all’ottavo posto per livelli di particolato tra le 277 aree metropolitane Usa  e la Collins  dice che l’industria e l’autotrasporto sono i maggiori contribuenti di inquinamento atmosferico globale della città. Nel 2014, quasi 400.000 camion sono passati da Ciudad Juarez a El Paso attraverso la Ysleta-Saragozza Port of Entry e altri 360.000 camion hanno attraversato il confine Usa-Messico attraverso il Bridge of the Americas Port of Entry di El Paso.

La Grineski conclude: «Non sono sicura che mi sarei aspettata di trovare risultati simili. El Paso è un grande laboratorio per esaminare i problemi di salute degli ispanici. Ma questo non è un fenomeno esclusivo dell’EPISD. Quel che rende diverso il nostro studio è che stiamo studiando davvero i bambini nel loro ambiente familiare, però esiste una gran quantità di letteratura sullo studio dei livelli di inquinamento dell’aria nelle scuole della California e a Baton Rouge, in Louisiana, nelle case dei bambini. Uno studio sul Los Angeles Unified School District ha dimostrato che le scuole con maggiori livelli di inquinamento hanno punteggi più bassi nei test standardizzati».