Rinnovabili, a che punto è il fotovoltaico in Toscana

I dati contenuti nell’ultimo Rapporto statistico dedicato al tema dal Gse

[4 dicembre 2017]

Il Gse (Gestore servizi energetici), che dal 2012 è diventato responsabile della rilevazione statistica di tutti gli impianti fotovoltaici e di tutti gli altri impianti a fonte rinnovabile fino a 200 kW, ha recentemente aggiornato il quadro relativo nazionale per quanto riguarda impiego e diffusione di quest’energia rinnovabile, analizzata sotto numerosi profili: dalla descrizione della tecnologia fotovoltaica allo stato del parco fotovoltaico italiano, con molteplici approfondimenti.

I dati essenziali proposti nel recente Rapporto statistico sono stati oggetto d’analisi da parte di Elettricità Futura, la principale associazione del mondo elettrico italiano, che osserva come durante tutto il 2016 «i 732.053 impianti installati in Italia avevano una potenza di 19.283 MW. Si tratta di impianti di piccola taglia che costituiscono il 90% degli impianti totali installati e il 20% della potenza complessiva nazionale. Nel 2016 gli impianti entrati in esercizio sono aumenti del 10% rispetto all’anno precedente, aumentando del 27,5% la potenza installata annualmente».

Al contrario, però, nel 2016 la produzione degli impianti fotovoltaici «ha raggiunto 22.104 GWh, in calo rispetto all’anno precedente del 3,7%, dovuto in primis a un minor irraggiamento». La maggior parte della potenza (il 52%) rimane «relativa al settore industriale», anche se «dei 732.053 impianti installati in Italia, circa il 79% afferiscono al settore domestico».

La maggior concentrazione di impianti si rileva nelle regioni del Nord (54% del totale), mentre nel Centro è installato circa il 17% e nel Sud il restante 29%, sebbene sia la Puglia la prima regione per potenza, con 2.623 MW (e 3.465 GWh prodotti nell’anno, il 15,7% del totale). In Toscana la potenza installata ammonta invece a 776 MW (+16 MW rispetto al 31/12/15) o 207,3 Watt procapite, con una produzione pari a 869,8 GWh, il 3,9% del totale nazionale nel 2016; si tratta di un calo dell’1,7% rispetto ai 884,7 GWh registrati nel 2015 (il 4,1% del totale nazionale).

Tra le tipologie di pannello utilizzate a livello nazionale, infine, prevalgono «per il 73% quelle in silicio policristallino, seguite per il 21% da quelle in silicio monocristallino e per il 6% in film sottile o altri materiali».