Segoni (AL): «Necessaria la Via per il rigassificatore di Rosignano»

Velo: in corso l'istruttoria per la verifica di assoggettabilità alla Via

[8 marzo 2016]

Rigassificatore Rosignano

Samuele Segoni, deputato di Alternativa Libera aveva presentato un’interrogazione a risposta orale nella quale  chiedeva se non si ritenesse doveroso avviare una nuova Via-Vas sul Piano Edison per il rigassificatore di Rosignano (Li), gli ha risposto oggi al question time alla Camera la sottosegretario all’ambiente Silvia Velo,  spiegando che è in corso l’istruttoria per la verifica di assoggettabilità alla Via. Solo a conclusione di questo procedimento la commissione Via-Vas potrà stabilire se sottoporre a Via il nuovo progetto.

Segoni ha detto che «Ha risposto puntualmente Silvia Velo ma il Governo non sottovaluti le criticità sul piano già evidenziate, per questo mi auguro che l’istruttoria per verificare l’assoggettabilità alla Via si concluda sancendo la necessità di una nuova procedura. Il contrario sarebbe incredibile visto che i precedenti pareri sono scaduti e il progetto negli ultimi anni ha avuto variazioni sostanziali che hanno modificato e aggravato gli impatti sia sull’ambiente, sia sulla salute sia sul tessuto socioeconomico del territorio. Benché non nutra fiducia nelle politiche portate avanti dall’amministrazione regionale, mi auguro che il rappresentante della Toscana che sarà integrato nel tavolo tecnico segnali l’incongruenza con il piano di indirizzo territoriale e il piano energetico regionale. E’ davvero inutile ampliare la struttura di Rosignano quando esiste a pochi chilometri il rigassificatore di Livorno che ci risulta sottoutilizzato se non addirittura inutilizzato».