Super-bombardieri statunitensi nel cielo della Corea del nord

Kim Jong-un prepara un nuovo test nucleare?

[21 giugno 2017]

L’assurda morte del giovane statunitense  Otto Warmbier, morto dopo pochi giorni che era stato rilasciato dai nordcoreani dopo una reclusione durata 17 mesi e che probabilmente aveva trascorso in coma, potrebbe costare molto cara al regime nazional-stalinista della Repubblica popolare democratica di Corea (Rpdc).

Il presidente Donald Trump sembra molto arrabbiato e ha  inviato due super-bombardieri a sorvolare la penisola coreana, violando lo spazio aereo nordcoreano. Una prova di forza con pochi precedenti. Il sorvolo, che  è avvenuto durante  un’esercitazione militare congiunta Usa – Corea del Sud, è stato definito  una vera e propria provocazione  dal regime di Kim Jong-un.

Dopo il rilascio le condizioni di Warmbier erano subito apparse disperate. Il 22enne era tornato negli Usa in coma a causa di danni cerebrali irreversibili. Non si è mai ripreso e la sua tragica storia sta facendo indignare tutti gli americani che, una volta tanto, sono compattamente schierati con Trump.

L’Amministrazione Usa ha quindi il via libera dell’opinione pubblica per accentuare la pressione sulla corea del Nord e Trmp ha detto che la Cina non sta facendo abbastanza per riportare Pyongyang alla ragionevolezza e ha scritto in un Tweet che, anche se apprezza gli sforzi del presidente cinese  Xi  e della Cina riguardanti la Rpdc,  questi sforzi non funzionano.

Il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer ha detto alla stampa che «Gli Usa continueranno a esrcitare pressioni economiche e politiche sulla Corea del Nord» e che tenteranno di continuaere con i loro alleati per risolvere la questione. Il che vuol dire che potrebbero anche farlo da soli e i bombardieri in volo sulla Corea del Nord dimostrano che sono pronti a farlo.

Secondo Spicer, «La Cina ha svolto e può continuare a svolgere un ruolo importante per aiutare a risolvere il problema. Washington continuerà a lavorare con Pechino, soprattutto per esercitare delle pressioni appropriate sulla Corea del nord perché cambi il suo atteggiamento».

A complicare ulteriormente  le cose, un satellite spia statunitense ha registrato attività intorno a un sito di test nuclear nordcoreano. Lo ha rivelato la CNN,  secondo la quale l’attività registrata potrebbe significare che sono in corso lavori per modificare l’entrata di un tunnel che porta a un sito sotterraneo di test nucleari.

Secondo la fonte della CNN, è attualmente difficile capire se  le attività sono il preludio dei preparativi per il sesto test nucleare nordcoreano, ma  ormai nessuno è pronto ad escludere che possa avvenire durante la prossima visita di una delegazione del governo cinese a Washington.

Pyongyang ha già lanciato decine di missile e realizzato due test nucleari dall’inizio del 2016 e sta tentando di mettere a punto un  missile Icbm a lunga gittata, dotato di una testata nucleare,  in grado  di colpire gli Usa. Trump ha promesso che non succederà mai e molti temono l che la “fuga di notizie” sui preparativi nucleari in Corea del Nord  possa essere l’occasione per bombardare davvero un sito nucleare nordcoreano.