Teleriscaldamenti geotermici, i risultati del Progetto GeoDH

[20 giugno 2014]

Si terrà a Pisa, il prossimo 25 giugno, un workshop organizzato da CoSviG in convenzione con l’Ordine dei Geologi della Toscana, per presentare i risultati del progetto europeo GeoDh, cofinanziato dal programma Intelligent Energy Europe.
Il giorno seguente, 26 giugno, è prevista una visita agli impianti di teleriscaldamento geotermico già realizzati in Toscana. GeoDH – iniziato ad aprile 2012 e che terminerà a novembre 2014 – ha come obiettivo principale  la promozione dei teleriscaldamenti geotermici mediante la rimozione delle barriere non tecniche che ne ostacolano lo sviluppo in 14 paesi, con differenti livelli di maturità di mercato acquisita.
Per perseguire tale obiettivo il progetto si propone di introdurre o semplificare la normativa e le procedure autorizzative sui teleriscaldamenti geotermici e promuovere lo sviluppo di adeguati schemi di supporto finanziario e business model per implementare le reti esistenti.

E’ inoltre prevista una fase di formazione dei tecnici e di sensibilizzazione dei decisori politici di enti locali e regionali, per fornire loro il necessario bagaglio tecnico per accompagnare l’iter di approvazione e per fornire adeguato supporto ai progetti di teleriscaldamento geotermico.

Il progetto si è articolato in una fase iniziale di studio delle situazioni esistenti in ciascuno dei 14 paesi, per mettere a fuoco le barriere non tecniche che impediscono lo sviluppo dei teleriscaldamenti geotermici.
Questa prima fase analitica è servita all’elaborazione delle soluzioni atte a superare gli eventuali ostacoli evidenziati.

Gli ultimi mesi del progetto, saranno impiegati invece per presentare e disseminare tali risultati ai principali stakeholder: tecnici e amministratori di enti locali e regionali; gestori, progettisti e costruttori di reti di teleriscaldamento; rappresentanti del settore edilizio; imprese che si occupano di geotermia; rappresentanti di ESCO ed istituzioni finanziarie.

Per perseguire tali propositi, è previsto che in ciascuno dei paesi coinvolti dal progetto GeoDH si tenga un workshop promozionale ed una visita ad un impianto di teleriscaldamento geotermico.
Per la chiusura del progetto GeoDh è poi prevista una conferenza finale a livello europeo.

L’Italia è uno dei paesi partner di GeoDH, rappresentata nel consorzio di progetto da CoSviG che ha organizzato a Pisa il workshop nazionale del 25 giugno, durante il quale saranno affrontati i risultati del progetto, sia dal punto di vista normativo-procedurale, che finanziario e saranno indicati i potenziali sviluppi di nuove reti di teleriscaldamento geotermico.

L’incontro si svolgerà nel pomeriggio dalle 13 alle 18,30, presso Il Dipartimento di Scienze della terra, dell’Università di Pisa, con il seguente programma:

Light lunch e registrazione dei partecipanti Introduzione al progetto GeoDH

Loredana Torsello, CoSviG

Il potenziale per lo sviluppo dei teleriscaldamenti geotermici in Europa e in Italia

Alessandro Sbrana, Università di Pisa

Teleriscaldamento: estensione virtuosa della filiera geotermica HP, il ruolo del geologo

Michele Ambrosio, Libero professionista

Analisi delle principali barriere non tecniche che ostacolano lo sviluppo dei teleriscaldamenti geotermici in

Italia e la proposta di quadro normativo del Progetto GeoDH Dario Bonciani, CoSviG

I teleriscaldamenti nell’attuazione italiana della direttiva europea sull’efficienza energetica 2012/27/UE

Lorenzo Spadoni, AIRU I teleriscaldamenti geotermici nella pianificazione energetica regionale (da confermare)
Coffee break

Business model per le imprese di teleriscaldamento geotermico

Francesco Rizzi, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Aspetti economico-gestionali della geotermia a bassa entalpia

Federica Gasbarro, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Il teleriscaldamento di Pomarance come esempio di best practice Roberto Amidei, GES Pomarance

Question time e conclusioni della giornata

Loredana Torsello, CoSviG

L’intera iniziativa è organizzata in convenzione con l’Ordine dei Geologi della Toscana, pertanto è accreditata per l’Aggiornamento Professionale Continuo dei Geologi; la partecipazione al workshop è gratuita, tuttavia per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione in anticipo.

Il 26 giugno è poi prevista la visita agli impianti di teleriscaldamento geotermico a Pomarance, e a Montieri dove è in corso di realizzazione. Le visite saranno guidate da Roberto Amidei, amministratore di GES Pomarance e da Alessandro Vichi, del Comune di Montieri. La partenza è prevista alle 8 dall’Aeroporto di Pisa, da cui i visitatori saranno accompagnati in autobus prima a Pomarance e poi a Montieri. A fine mattinata sarà offerto un buffet presso il caseificio geotermico “Podere Paterno”. Il rientro è previsto per le ore 17.30 sempre all’aeroporto di Pisa.