Pruit è uno dei principali nemici dell’Epa che dovrà dirigere

Trump nomina un amico dei petrolieri e negazionista climatico a capo dell’Environmental protection agency

Sierra Club: è come nominare un piromane capo dell’antincendio

[7 dicembre 2016]

Scott Pruitt, un negazionista climatico ed alleato della lobby dei combustibili fossili,  che come procuratore generale per lo Stato dell’Oklahoma ha regolarmente cospirato con l’industria dei combustibili fossili per attaccare le normative ambientali è stato scelto dal presidente Usa Donald Trump come capo dell’ Environmental protection agency.

Gli ambientalisti statunitensi sono scioccati: sulla pagina Facebook di Sierra Club si legge:  «E’ in gioco niente di meno che la salute dei bambini. A Scott Pruitt, la cui biografia  lo descrive come “Attivista anti agenda Epaattivista”, non può essere nominato a capo dell’Epa,  un’agenzia incaricata di proteggere tutti gli americani dalle minacce per la loro acqua, aria, e salute. Consigliamo vivamente ai Senatori, eletti per rappresentare e tutelare i cittadini americani, di difendere le famiglie di tutta la nazione e di opporsi a questa candidatura».

Michael Brune, direttore esecutivo di Sierra Club, ci va giù anche più pesante: «Avere Scott Pruitt incaricato della US Environmental protection agency è come nominare un piromane  responsabile della lotta contro gli incendi».