Utilizzo sostenibile di energia geotermica, l’IGA Best Paper Award 2015 a due studiosi pisani

Alessandro Franco e Maurizio Vaccaro premiati per un articolo pubblicato nel 2012 su Energy

[13 luglio 2015]

Franco e Vaccaro

Alessandro Franco, docente di Fisica tecnica industriale dell’università di Pisa, e Maurizio Vaccaro dottore di ricerca in Energetica elettrica e termica allo stesso ateneo, sono i  vincitori del prestigioso “IGA Best Paper Award 2015”, il premio internazionale dell’International Geothermal Association (IGA) destinato agli autori di lavori particolarmente significativi relativi all’energia geotermica presentati sulle varie riviste tematiche durante il quinquennio 2010-2014.

Franco, docente presso il dipartimento di Ingegneria dell’energia, dei sistemi, del territorio e delle costruzioni, si occupa da molti anni di tematiche connesse con l’energetica e gli usi dell’energia ed è attualmente presidente del corso di laurea in Ingegneria dell’energia. Vaccaro, laureatosi in Ingegneria energetica nel 2009, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca nel 2013.

L’IGA Best Paper Award 2015 è stato conferito da una commissione internazionale composta da geologi, geofisici, ingegneri dell’International Geothermal Association che comprende che a vario titolo si occupano di problematiche riguardanti la geotermia e l’utilizzo dell’energia geotermica.

L’assegnazione del premio è stata annunciata al World Geothermal Congress, che si svolge ogni 5 anni e che quest’anno si è tenuto a Melbourne in Australia.

I due studiosi pisani  sono stati premiati per il loro articolo “An integrated “Reservoir-Plant” strategy for a sustainable and efficient use of geothermal resources”, pubblicato nel 2012 su Energy e che, spiegano all’università di Pisa, «sintetizza i risultati di una ricerca multidisciplinare sul tema dell’utilizzazione sostenibile dell’energia geotermica.